La via di Siemens verso l’integrazione voce dati

La società tedesca consolida la propria offerta nel segmento delle infrastrutture di comunicazione rivolte alle imprese e riafferma l’importanza strategica dell’architettura di convergenza per reti enterprise denominata HiPath.

Il processo di convergenza tra dati e voce basato sul protocollo Ip, viene considerato dai più come inevitabile. Tra gli attori che operano in questo mercato, Siemens Icn (Information & Communication Networks) si propone con un'offerta caratterizzata da una via di migrazione verso la comunicazione su Ip articolata in più modalità, per venire incontro in modo ottimale alle diverse esigenze aziendali del mondo enterprise.
L'offerta di Siemens prende in considerazione i tre aspetti fondamentali alla base del processo di convergenza voce-dati: l'infrastruttura di rete per il trasporto delle informazioni, la piattaforma di comunicazione e le applicazioni basate sul protocollo Ip.
Tutto ciò si concretizza nell'architettura di convergenza denominata HiPath, che raggruppa una serie di dispositivi di comunicazione e di soluzioni hardware e software, recentemente arricchitasi delle piattaforme di convergenza siglate HiPath 3000 e 4000.
HiPath 3000 è una piattaforma per la convergenza Ip adatta a piccole e medie imprese, per la costruzione di un'infrastruttura di comunicazione su un'architettura distribuita. Con questa piattaforma voce e dati vengono trasmessi attraverso un network unificato, basato su tecnologia a commutazione di pacchetto, di circuito o su una combinazione delle due. A seconda delle diverse varianti, è possibile configurare fino a 384 utenti voce tradizionali e 50 terminali dati. L'integrazione in una Lan Ethernet permette fino a 500 postazioni di lavoro con telefoni Ip o client software. È disponibile in molteplici varianti di installazione: rack, sistema montato a muro o appoggiato a terra.
HiPath 4000 è la piattaforma di livello corporate, dotata di funzionalità mission critical e amministrazione centralizzata, che supporta configurazioni a partire da esigenze della media impresa, per scalare in modo da far fronte a qualsiasi necessità di business.
Alle aziende di medie dimensioni o organizzazioni con sedi delocalizzate rispetto alla sede principale si rivolge anche la piattaforma di comunicazione HiPath 5000, componente centrale per l'integrazione voce-dati dell'architettura proposta da Siemens. La gamma comprende una soluzione completa hardware e software per comunicazioni VoIp (il server di comunicazione HiPath 5300) e l'applicazione software di comunicazione che si integra su piattaforme in ambiente Windows siglata HiPath 5500. A questa si è recentemente aggiunta HiPath 5000 Enterprise Softswitch, una soluzione interamente software, installabile su un server di tipo standard, sviluppata e progettata appositamente per le reti Ip.
L'architettura HiPath è corredata dalla disponibilità di un'ampia gamma di applicazioni convergenti per l'elaborazione voce-dati in tempo reale, che contribuiscono a ottimizzare il workflow. Fra queste citiamo ProCenter (soluzione per call center con funzioni multimediali), Xpression (per la comunicazione integrata e il messaging unificato), Wireless BreezeNet (adatta ai sistemi Lan wireless), Fault Management e SimplyPhone (che integra la voce nella comunicazione dati).
"L'obiettivo di Siemens Icn è realizzare una collaborazione a lungo termine con il cliente. - ha commentato Andy Mattes - membro del Group Executive Management di Siemens Icn -. Per raggiungere questo scopo la nostra strategia è orientata a raggiungere l'eccellenza nei costi e nei processi, facendo leva sui punti di forza di Icn e con focus imperniato sulla convergenza Ip e l'accesso broadband, con l'obiettivo di diventare leader di mercato a livello mondiale".
A corredo di questa architettura Siemens propone, inoltre, i server di comunicazione Hicom 300, progettati specificatamente per raggruppare tutte le applicazioni end-to-end in un'unica soluzione, su infrastrutture Atm o Ip, sia in ambito locale sia geografico.
A questi si affiancano le soluzioni di comunicazione raggruppate nella famiglia Hicom 150 (adatte alle esigenze della piccola media impresa). Si tratta di una piattaforma di comunicazione Pbx basata su tecnologia Isdn, configurabile per supportare fino a 250 terminali voce e 50 terminali dati, a seconda del modello.
Infine, per quanto riguarda i dispositivi di accesso all'infrastruttura di comunicazione, Siemens propone i telefoni Ip della famiglia optiPoint e i telefoni software optiClient.
In Italia i prodotti HiPath sono proposti attraverso Siemens Telematica S.p.A., società del Gruppo Siemens attiva nello sviluppo, la progettazione e la commercializzazione di soluzioni e servizi per telecomunicazioni private.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here