La via alla ricerca di Sun

Svolta nella ricerca e sviluppo di Sun: basta con l’It classica. E di mezzo c’è anche Ajax.

Il Cto di Sun Microsystems, Greg Papadopoulos, ha spiegato come la società investirà i 2 miliardi di dollari di budget per la ricerca e sviluppo.

In futuro, a cominciare da subito, saranno privilegiati i progetti focalizzati sul computing basato su Internet e saranno gradualmente accantonati tutti quelli che hanno a che fare con una strada tradizionale all'It, ossia riguardanti argomenti sulla via dell'obsolescenza naturale, come l'integrazione dei vecchi sistemi (legacy) o l'arida tematica del taglio dei costi tecnologici.

La presa di posizione è frutto anche di una importante, ancorché dolorosa, presa di coscienza rivelata da Papadopoulos: attualmente almeno l'80% dei risultati Sun lo fa vendendo tecnologia che fa riferimento a un mercato It "classico", ancora legato, cioè, proprio a quelli stilemi che Sun ritiene ormai sorpassati.

La ricetta di cambiamento proposta dal Cto, quindi, equivale a un cambio paradigmatico, che lascerà sul campo, è prevedibile, "morti e feriti". Ma sembra sia necessario e funzionale a un processo di svecchiamento della società, iniziato, si può dire, con la nomina a Ceo di Jonathan Schwartz.

C'è anche una spiegazione filosofica al tutto. Ha sostenuto Papadopoulos, infatti, che a furia di tagliare, consolidare, ridurre, insomma, l'It, se ne dipinge anche un quadro riduttivo, di contenimento appunto, che sminuisce alla fin fine, l'apporto che l'It dà all'economia. Qui, piuttosto, si tratta di rilanciare, di dare vigore, di trovare motivazioni all'investimento. Ed ecco la ricetta del Cto: finanziare la ricerca e sviluppo di progetti che portano il discorso su un quadro più ampio ed elevato, legato a doppia corda a Internet.

E se di Web si deve parlare, non può passare inosservato che Sun ha da ieri un responsabile Ajax (Asynchronous Javascript and Xml). Si tratta di Greg Murray, che in qualità di Ajax Architect è incaricato di fare da "evangelist" (una funzione a metà strada fra il guru tecnologico e il lobbista, nel senso americano del termine) per la tecnologia di potenziamento del Web 2.0, o della rich Internet se si vuole, che Sun intende perseguire da qui in avanti.

Lo sforzo di modernizzazione delle proprie strutture passa anche da cariche come quella di Murray e dovrà fare i conti, però, con la riduzione di organico che il board della società ha deciso nei giorni scorsi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here