La telefonia Ip di Nortel diventa Inca

La Internet Communications Architecture guidera le imprese verso l’integrazione delle reti Ip con gli attuali centralini della societ` nordamericana. Il primo prodotto e un Ip gateway per i Pbx Meridian 1.

Un'architettura Inca (Internet Communications Architecture) per la
convergenza su Ip di Nortel Networks.
La società nordamericana offre alle grandi imprese il primo passo per la
migrazione verso una "rete unificata" (si veda anche
x-link
Nortel a reti unificate; 001; A; 03-05-1999
x-fine-link
), permettendo loro di cominciare a introdurre la telefonia Ip in azienda,
salvaguardando i precedenti investimenti in Pbx tradizionali.
Inizialmente, le nuove funzionalità potranno essere aggiunte ai centralini
della linea Meridian, che, in oltre dieci anni di vita, sono stati
installati in circa 40mila imprese europee. Rapidamente, ricordiamo che
Nortel forniva questi e gli altri suoi prodotti nel nostro Paese,
attraverso la joint venture con Olivetti: quella Sixtel poi rilevata al
100% e ora parte della filiale italiana.
Secondo quanto dichiarato da Erik Larrson, Ip Telephony product manager di
Nortel Networks, la transizione verso una struttura di telefonia Ip è
sicuramente molto lunga: "Può durare anche cinque anni. Non si tratta
certo di qualcosa che attacchi sabato notte e domenica mattina è già
operativa".

La nuova architettura Inca è stata progettata da Nortel proprio per
consentire ai clienti di salvare tutti i soldi spesi in prodotti e
applicazioni per i Pbx Meridian, ma, nello stesso tempo, per cominciare a
godere dei vantaggi della telefonia su reti Ip. Cioè, in particolare, per
risparmiare sulle chiamate internazionali e per introdurre alcune
applicazioni di computer telephony integration. Il primo prodotto
compatibile Inca è l'Ip Telephony Gateway per Meridian 1, che può essere
collegato a un Pbx Meridian 1 da un lato e a una rete Ip dall'altro,
consentendo ai pc adeguatamente equipaggiati su di essa di effettuare
chiamate attraverso il centralino. Analogamente, potranno essere collegati
telefoni Ip.
I responsabili Nortel hanno fatto l'esempio, ma non il nome, di una societ
à
multinazionale europea che intende deviare tutte le proprie chiamate
internazionali tra le filiali in Gran Bretagna, Finlandia e Svezia su una
rete Ip. Si tratta di un progetto pilota, ma presto il prodotto sarà
completamente disponibile nel Vecchio Continente.
In seguito, sarà resa disponibile una scheda che, inserita direttamente ne
l
Meridian, consentirà il collegamento di telefoni Ip alla Lan. Per arrivare
,
nel secondo trimestre del Duemila, a una versione Ip pura di Meridian.
Dualmente, Nortel Networks ha anche preparato una strategia di migrazione
opposta per chi vuole aggiungere la voce sulla rete Ip, piuttosto che
attaccare la rete Ip a quella telefonica. Si tratta di una questione di
dimensioni, secondo Larrson: sarebbero le aziende più piccole, che hanno
investito poco sulla rete voce, a voler passare più rapidamente all'Ip
telephony per realizzare risparmi più rapidamente.
I passi successivi dovrebbero portare all'integrazione dei Pbx Meridian con
gli switch Accelar 8000 (
x-link
Un nuovo Accelar per Nortel Networks; 005; A; 19-03-1999
x-fine-link
) e all'aggiornamento dei tool di management. La tecnologia Inca, comunque,
dovrebbe essere estesa a tutta la gamma di prodotti Lan della società
nordamericana.
L'interesse per le soluzioni di Ip telephony è solo agli inizi. Secondo un
o
studio di Infonetics Research, per esempio, il 60% delle aziende non hanno
intenzione di integrare la Voip entro il novembre del prossimo anno. Ibm,
per citare una delle società che ha annunciato recenti sviluppi in questo
ambito, ha sostenuto che la Voip è un must delle offerte, ma che ancora no
n
viene implementata. Le premesse, peraltro, sono di un mercato pronto a
esplodere e società come Nortel, ma anche Cisco o Lucent/Ascend (per citar
e
due dei principali concorrenti), che sono technology driver del settore,
devono necessariamente presentarsi all'avanguardia.
Intanto, Nortel Networks compie sviluppi in chiave Ip anche sul fronte
delle soluzioni per i carrier con Verselar Switch Router 25000, destinato
ai service provider che vogliono lanciarsi nei servizi Ip. Un modello più
grande, il Verselar Tsr (Terabit Switch Router) 45000 è in fase di test. S
i
tratta di un prodotto rimarchiato e ottenuto in seguito a un accordo con
Avici Systems.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here