La tecnologia spiegata alle piccole e medie imprese

Agepe presenta una nuova iniziativa online dedicata al mondo delle pmi. Un centro risorse dedicato agli imprenditori, per spiegare, con un linguaggio semplice e chiaro, la tecnologia e quale può essere il suo utilizzo.

14 ottobre 2003 Secondo l'Unione delle Camere di Commercio, in
Italia ci sono 5,8 milioni di imprese il 95% delle quali ha meno di 10
addetti.

Dal 1997 al 2001 il peso delle Pmi sul totale della spesa
It è passato dal 40 al 45%.
Bastano queste cifre per capire
l'importanza delle piccole e medie imprese anche per il mondo
Ict
.
Non a caso negli ultimi mesi grandi e piccoli vendor sembrano
avere riscoperto questo mercato che possiede enormi potenzialità di sviluppo.

Il canale, partner fondamentale per raggiungere le Pmi, è da tempo seguito
da Agepe, che adesso vuole arrivare fino all'utente finale con
www.distrettopmi.it,
un sito che ha l'obiettivo di spiegare la tecnologia alle piccole e
medie imprese.
Secondo Enrico Valdani, responsabile dell'I-Lab
dell'Università Bocconi, "numerose ricerche hanno accertato che le Pmi non
comprendono la vera utilità dell'Ict e i vendor sono da parte loro incapaci di
fare capire questa utilità
”.
Parole pesanti che mettono a nudo una
realtà difficile dove il linguaggio gioca un ruolo di primo piano.
Per
questo distrettopmi.it ha deciso di adottare un
linguaggio semplice e chiaro
che permetta agli imprenditori di
comprendere la tecnologia e quale può essere il suo utilizzo.
Cercherà di
farlo attraverso la pubblicazione di news di prodotto
(privilegiando però le soluzioni) indicando una serie di
indirizzi in rete utili al lavoro degli imprenditori e pubblicando schede su
tecnologie e prodotti che permettano anche ai neofiti della tecnologia di capire
di cosa si sta parlando.
Il tutto corredato da case history che hanno il
pregio di chiarire in poche righe perché server, Voip e Wi-fi sono un
investimento per l'azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here