La tecnologia per Master

La livornese Master (185 milioni di euro di fatturato) produce telefoni a marchio Insip e Wind e distribuisce varie marche di cellulari. L’It della società,si basa su un cluster di 2 server Ibm, su piattaforma Nt, collegati a una SAN per lo storage dei …

La livornese Master (185 milioni di euro di fatturato) produce telefoni a marchio Insip e Wind e distribuisce varie marche di cellulari. L'It della società,si basa su un cluster di 2 server Ibm, su piattaforma Nt, collegati a una SAN per lo storage dei dati. I database principali sono sotto Oracle (gestionale) e Sql Server (dipartimentali di magazzino, datawarehouse), «ma preferirei un sistema basato su Os/400 che trovo affidabile», spiega Nicola Pantera, di Master. In questo periodo, la società sta realizzando un centro logistico (con la riorganizzazione dell'attività di picking del magazzino) e un portale per permettere a clienti e partner di effettuare gli ordini via Internet e di seguirne, in tempo reale, lo stato di avanzamento.


«L'azienda sta capendo che, spesso, migliorare i processi significa implementare nuovi software - prosegue -. Da tempo si è smesso di vedere solo il costo di determinate personalizzazioni e si è iniziato a lavorare per apportare le modifiche in modo mirato, controllato e, soprattutto, calcolando il Roi sia in termini di efficienza produttiva che di risparmio economico. Ad esempio, un'analisi del flusso ordini ha portato alla creazione di un modello che ci permette di abbattere i “colli di bottiglia” creati dalle rotture di stock senza ricorrere a turni pesanti, e costosi, della parte logistica».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here