La strategia giusta? «Prima l’assessment, poi scelte tecniche»

Come agire oggi quando si deve decidere quale architettura di storage realizzare? Il consiglio di Sinergy è che, prima di fare un investimento, è meglio effettuare una valutazione seria e accurata, magari fornita da società esterne, per acquisire un’es

Come agire oggi quando si deve decidere quale architettura di storage realizzare? Il consiglio di Sinergy è che, prima di fare un investimento, è meglio effettuare una valutazione seria e accurata, magari fornita da società esterne, per acquisire un'esatta coscienza e conoscenza delle risorse di storage che si hanno in house.

Fatto questo, il secondo passo è basare le scelte tecnologiche e l'acquisto di prodotti e soluzioni partendo da scrupolose analisi tecniche. «Quindi la strategia è prima “conosci quello che hai” e poi “compra in base a quello che devi fare”
- spiega Andrea Navalesi di Sinergy -. Possibilmente non dimenticando che lo storage serve per conservare i dati sempre, quindi considerando anche progetti di backup-restore e, possibilmente, di disaster recovery. Ormai esistono tecnologie che lo permettono con investimenti contenuti e ridotti costi di gestione, grazie alla virtualizzazione». Stimare la valenza di una buona piattaforma hardware resta importante, senza però sottovalutare il potenziale del software a corredo dello storage, quello che alla fine fa la differenza, in funzione delle sue capacità d'integrazione e di far dialogare le risorse di memorizzazione con le applicazioni che devono accedere ai dati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here