La sfida di Ibm negli Os embedded

Grazie a un accordo con Qnx, Ibm potrà adottare il sistema operativo real time Neutrino per i propri futuri dispositivi embedded. L’Os supporta funzionalità Posix, protezione della memoria e consuma meno di 64 Kb di codice. L’intesa preve …

Grazie a un accordo con Qnx, Ibm potrà adottare il sistema operativo real
time Neutrino per i propri futuri dispositivi embedded. L'Os supporta
funzionalità Posix, protezione della memoria e consuma meno di 64 Kb di
codice. L'intesa prevede anche un cross licensing non esclusivo con scambio
di tecnologie (ad esempio, la speech recognition).
L'intenzione di Ibm è di integrare Neutrino nei propri dispositivi handhel
d
basati su PowerPc (Qnx supporta anche x86 e Mips). Dunque, potrebbe nascere
un ulteriore sfidante nella nascente competizione degli Os più "piccoli",
laddove già opera Windows Ce e si sta facendo strada Embedded Java. Qnx,
fra l'altro, si è accordata con Hp per offrire il clone della Java Virtua
l
Machine sviluppato da quest'ultima. Il target dei prodotti che nasceranno
dall'intesa dovrebbe essere il mondo consumer. Neutrino si è fatto strada
sin qui soprattutto nel campo dell'automazione industriale, con qualche
piccola puntata più "popolare", come nel campo dei sistemi di navigazione
per automobili. Soprattutto Microsoft sembra nel mirino del nuovo duo, che
ritiene troppo rigido l'approccio del concorrente, basato com'è su singola
interfaccia e, quindi, incapace di lasciare libertà agli Oem.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here