La Sardegna è in rete con Comunas

Scade oggi il termine per i comuni sardi che vogliono firmare con la Regione
la convenzione per aderire al portale “Comunas”, che ha messo in rete 111 amministrazioni locali dell’isola.

“Comunas”, parola sarda che significa “cose in comune, condivise nella comunità” è l’evoluzione del progetto regionale, “EGos”, che ha messo in rete cinque piccoli centri oltre a Cagliari e finanziato – ha ricordato il presidente della Regione, Renato Soru – con “una cifra mostruosa”.


Con “Comunas”, che ha
l’obiettivo di mettere in rete tutti 377 comuni dell’isola la Regione
non intende sostituirsi ai Comuni e ai loro fornitori di programmi informatici,
ma si limiterà a fornire un sistema standard per l’interscambio di servizi e
dati e la struttura applicativa di front-end accessibile a tutti dal portale
www.comunas.it, che potra’ anche contenere link a homepage personalizzate delle
amministrazioni, già presenti o da realizzare. Si potranno così condividere dati
essenziali per la gestione amministrativa e del territorio, da quelli anagrafici
e sull’andamento demografico, a quelli tributari, offrendo ai cittadini e alle
imprese registrate non solo informazioni ma anche la possibilità di interagire
con la pubblica amministrazione attraverso servizi di consultazione, pagamento
imposte e formulari.


Al momento risultano al portale risultano 1.840 iscritti,
oltre 165.000 partite Iva, quasi un milione di codici fiscali e circa 15.000
pratiche edilizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here