La rimonta di Cabletron passa per Yago

Pur risultando in perdita, il bilancio di Cabletron suscita la soddisfazione dei vertici societari. La società statunitense, infatti, ha migliorato le stime degli analisti di Wall Street e, se non si considerassero gli oneri provenienti da acqui …

Pur risultando in perdita, il bilancio di Cabletron suscita la
soddisfazione dei vertici societari. La società statunitense, infatti, ha
migliorato le stime degli analisti di Wall Street e, se non si
considerassero gli oneri provenienti da acquisizioni e ristrutturazioni, il
profitto sarebbe addirittura positivo.
Più precisamente, nel primo trimestre chiuso il 31 maggio scorso, la
società ha registrato un fatturato di 349,5 milioni di dollari, cui
corrisponde una perdita di 22,5 milioni di dollari, che, senza i ricordati
oneri, corrisponde a un profitto operativo di 7,3 milioni di dollari.
L'anno precedente la perdita era stata di 154,6 milioni, su un fatturato di
365,7 milioni di dollari.
Cabletron prosegue, dunque, la risalita ora guidata da Piyush Patel, che ha
recentemente preso il posto di Craig Benson, dimessosi a inizio giugno.
Patel era, in precedenza, alla testa di Yago Systems, una start up
acquisita da Cabletron. E proprio sugli sviluppi della tecnologia Yago, la
società americana sta costruendo il suo successo. In particolare, suscita
l'interesse degli investitori la notizia di un nuovo dispositivo, di
derivazione Yago appunto, che consentirebbe alla società di aggredire il
mercato dei service provider.
Il nuovo apparecchio, il cui nome non è ancora noto, consisterebbe in un
router multiservizio dalle prestazioni notevoli. La peculiarità
consisterebbe nella possibilità di aggregare reti di diverso tipo: da Sone
t
a Atm e così via. Un prototipo è stato mostrato al recente Supercomm di
Atlanta, ma si è trattato solo del lancio del guanto di sfida. Cisco, solo
per fare un nome tra i più agguerriti concorrenti, sembra essere più ava
nti
sulla strada dei "Terabit Router", per esempio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here