La reportistica di SoGePar imbocca la strada Asp

Per monitorare l’andamento dei prezzi di acquisto e dei costi interni di produzione e di gestione del materiale, la società milanese si è rivolta a Doing, che ha sviluppato una soluzione ad hoc basata su piattaforma MicroStrategy.

Quello dell'acciaio è un mercato maturo. Come tale, è caratterizzato da un alto livello di competizione e da una conseguente contrazione dei margini (tra il 10 e il 15%). Il tutto in un contesto di forte volatilità dei prezzi, dovuta alla fluttuazione del costo del nickel, il componente più pregiato dell'acciaio inossidabile. In questo mercato opera SoGePar, gruppo multinazionale italiano attivo dal 1970. "Dalla situazione peculiare che caratterizza il nostro settore d'attività - esordisce Davide Molteni, direttore generale della capogruppo - è emersa la necessità da parte di SoGePar di monitorare continuamente l'andamento dei prezzi di acquisto e, di conseguenza, dei costi interni di produzione e di gestione del materiale".


Sino a quando la società ha conservato dimensioni relativamente ridotte, le informazioni erano elaborate con procedure manuali che, se da un lato avevano comunque il pregio della precisione e del rigore, dall'altro risentivano di un'inevitabile lentezza. I dati, infatti, erano disponibili una volta al mese: una cadenza che impediva al management di prendere decisioni tempestive. Oggi, invece, le esigenze sono cambiate in quando SoGePar è una realtà con direzione a Milano, il magazzino e il centro servizi a Castelleone (Cr), società controllate a Ferrara, in Gran Bretagna, Belgio, Germania e Irlanda, varie partecipazioni di minoranza, per un totale di oltre 300 dipendenti e un fatturato consolidato di circa 250 milioni di euro nel 2001.

L'evoluzione dal "fai da te"


Da qui l'esigenza di trasportare il know-how "artigianale" all'interno di uno strumento di analisi e di reportistica avanzato e flessibile, in grado di gestire la complessità rappresentata dal gran numero di articoli e di lavorazioni, nonché dalla necessità di effettuare controlli dei costi in tempo reale e con modalità diverse (costo corrente, effettivo e così via). La difficoltà risiede anche nel fatto che ogni azienda del gruppo impiega un sistema gestionale diverso e utilizza logiche di codifica dei prodotti completamente difformi. In Italia, ad esempio, vige il sistema metrico decimale, mentre in Gran Bretagna ci si basa su libbre e pollici. "Si tratta di problemi banali solo all'apparenza - spiega il manager -, perché, all'interno di una massa critica complessa, questo genere di discrepanze crea molte difficoltà. La soluzione prescelta, dunque, avrebbe dovuto assolvere anche a una funzione di omogeneizzazione".


La società si è, quindi, rivolta a Doing, che ha sviluppato Margin Monitoring & Analysis, un'applicazione specifica per le aziende manifatturiere basata su piattaforma MicroStrategy, fornita in modalità entry-fee, come Asp.


"Sono bastate poche demo - ricorda Molteni - per capire che la soluzione aveva tutti i requisiti da noi richiesti, vale a dire rapidità di accesso al dato e velocità di calcolo". Le demo successive hanno confermato che il sistema era in grado di restituire informazioni in tempo reale e da interfacciarsi perfettamente coi vari gestionali del gruppo. La medesima reportistica che prima richiedeva l'impegno di tre persone per cinque giorni lavorativi ogni mese, ora è sempre disponibile. Molteni non manca di elencare gli altri vantaggi apportati dall'implementazione: "Flessibilità di aggregazione in base alle esigenze di creare report ad hoc, alla facilità di accesso al dato elementare e agli stimoli che lo strumento trasmette ai manager delle varie aree. In seguito all'intervento di Doing disponiamo di un'interfaccia user friendly e di un dato caratterizzato da immediatezza e precisione".


Per SoGePar, MicroStrategy 7 non è solo uno strumento di reportistica, ma è anche di controllo. Infatti, nel caso di un'anomalia, il tool riesce a individuare la causa scatenante. "Il nostro obiettivo - ricorda Molteni - era quello di avere uno strumento flessibile e potente che consentisse di avere tutte le informazioni necessarie per gestire l'azienda e il risultato è stato raggiunto. Oggi, infatti, è possibile capire se le strategie messe in atto sono effettivamente corrette".

La propensione alla scelta


Tra i fattori che hanno fatto pendere la bilancia a favore di MicroStrategy, un ruolo di rilievo l'ha assunto proprio il modo in cui la soluzione è stata offerta. "Credo sia il primo caso in ambito industriale - sottolinea Molteni - di una soluzione di questa complessità offerta in modalità Asp". Il data center è collocato presso la sede monzese di Doing, una intranet è collegata con SoGePar e interfacciata coi sistemi gestionali del gruppo. La soluzione si modifica continuamente quasi in tempo reale. "Un punto di forza per un'azienda come la nostra - spiega il manager - che nel suo percorso di crescita si trova a integrare continuamente nuove realtà". A tale fine, la modalità Asp tramuta in superflua l'installazione di nuovi applicativi ed evita il rischio di "traumatizzare" i sistemi gestionali delle partecipate.


"Strumenti come MicroStrategy 7 - conclude Molteni - stimolano la ricerca del nuovo". Nell'immediato, i programmi della società prevedono l'ampliamento dell'applicazione sui sistemi di controllo, finanza, logistica, risorse umane e, in un secondo tempo, le sedi estere. L'obiettivo è anche quello di poter contare su uno strumento di reportistica in grado di generare simulazioni su vari scenari possibili, che consenta di decidere preventivamente le strategie più opportune.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here