La Regione Lazio porta Internet verso le Pmi

Varato il portale Elazio, che si configura come un marketplace regionale, destinato alle piccole e medie aziende locali, in collegamento con l’Agenzia per lo Sviluppo.

Perché possano sfruttare appieno le potenzialità di Internet le Pmi hanno essenzialmente bisogno di essere guidate nella conoscenza e acquisizione delle tecnologie della connessione, di trasformare e integrare il loro modello organizzativo e commerciale, ma anche di supporto economico per realizzare gli investimenti necessari, nonché promuovere adeguati processi di comunicazione e promozione che assicurino successo al nuovo modello di business. Da queste considerazioni ha preso il via la realizzazione di un nuovo portale, www.elazio.it, nato da un'iniziativa congiunta tra Regione Lazio, Finanziaria di Sviluppo Laziale (Filas) e Bnl attraverso la sua controllata bbtoptrade, rivolta alle 5000 Pmi della regione che hanno avuto rapporti con la rete delle società collegate all'Agenzia dello Sviluppo negli ultimi cinque anni, per offrire servizi di marketplace a elevato valore aggiunto e favorire lo sviluppo di una comunità che sia in grado di scambiare i propri prodotti sul mercato digitale nella filiera del B2B o delle transazioni commerciali tra imprese. La Regione Lazio, che ha partecipato all'iniziativa nell'ambito del sistema di interventi a favore dello sviluppo della società dell'informazione, è così la prima regione che si impegna concretamente per garantire alle Pmi del proprio territorio un accesso al mercato digitale.
Il portale, realizzato dalla Filas, è connesso con la piattaforma di e-procurement della società della Bnl all'interno della quale operano grandi gruppi imprenditoriali che potrebbero diventare clienti e fornitori delle Pmi della comunità di elazio.it.
La Bnl a sua volta si è impegnata ad affiancare la propria rete commerciale a quella della Filas per portare a compimento un'accurata operazione di marketing. Filas e bbtoptrade poi svolgeranno congiuntamente un road show tra le associazioni imprenditoriali presenti nel Lazio cui farà seguito una campagna di comunicazione e sensibilizzazione.

Il progetto prevede che nel primo anno di attività almeno 500 aziende chiederanno di essere aggregate a elazio.it e che, nello stesso periodo, dovrebbero svolgersi transazioni per almeno 1000 miliardi di lire. In quattro anni si arriverà a superare la soglia delle 2000 imprese presenti sul portale, mentre la media annuale degli scambi si dovrebbe attestare sui 4000 miliardi.

Benché sia una società molto giovane (è nata nel 2000), bbtoptrade Spa, alla cui guida è stato posto un manager d'esperienza come Sebastiano Bianca, si propone di offrire un servizio integrato di marketplace evoluto che oltrepassi il concetto di semplice punto di incontro fra clienti e fornitori. Bbtoptrade opera infatti una "gestione attiva" del marketplace, dalla fase di ricerca e selezione dei prodotti, all'automazione del processo autorizzativo e della consegna della merce, fino al pagamento in forma elettronica. La proposta congiunta di una serie di servizi di valore aggiunto (finanziari, logistici, di marketing e di consulenza) evidenzia l'unicità di questa società, mentre la disponibilità di tecnologia avanzata e di integrazione (bbtoptrade integra infatti tre piattaforme, una di marketplace, una di e-procurement e una di sourcing) rende il servizio semplice, efficiente ed efficace, oltre che trasparente. L'iniziativa avviata con la Regione Lazio si inserisce all'interno di un quadro strategico che vede Bnl in prima linea nei rapporti con gli enti pubblici nell'offerta di servizi integrati on line sia bancari-finanziari, che di supporto al business delle piccole e medie imprese (e-procurement, vendite on line, servizi all'export, outsourcing in rete di attività amministrative, ecc). Al centro di questa strategia vi è la pubblica amministrazione, un ambiente oggi in rapida evoluzione, ma che è soprattutto impegnato a sostenere lo sviluppo economico territoriale e delle imprese. L'accordo sottoscritto per realizzare e-lazio.it può essere quindi un buon punto di partenza per affermare su tutto il territorio nazionale il proprio modello in una competizione che si profila sicuramente agguerrita.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here