La posta «a la francaise»

La Poste si affida a Bull e a Lockheed Martin per smistare.

La posta francese (La Poste) ha affidato a Bull e a Lockheed Martin l'implementazione di un nuovo sistema informativo per le macchine dedicate a smistare la corrispondenza. Si parla di un deployment di 3.000 server (Bull NovaScale blade, Escala edExpress 5800).


Il progetto prevede un sistema per il riconoscimento dell'indirizzo e per lo smistamento informatico della corrispondenza, basato sulla lettura ottica (fino a 50mila lettere all'ora) di tutte le informazioni scritte sulle buste, come indirizzo del destinatario, informazioni relative al mittente, codice a barre, data, importo dell'affrancatura.


Il contratto, ha un valore di 147 milioni di euro e durata di 6 anni. La prima fase operativa inizierà nel 2007.


Nel complesso, 65 milioni di lettere usufruiranno quotidianamente di queste innovazioni tecnologiche.


Il sistema punterà a garantire la correttezza nell'interpretazione dell'indirizzo (zero default) anche nel caso di manoscritti.


Di rilievo il coinvolgimento nell'operazione di Lockheed Martin, ovvero di quella società che il mese scorso era stata indicata come possibile acquirente di Csc e che sta ritagliandosi un ruolo di system integrator di valore mondiale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here