La navigazione semantica è il futuro dell’Ecm

Faccia a faccia con James Latham, Chief Marketing Officer di Open Text: lo sviluppo del content management in azienda e nel cloud, con elogio di Vignette.

L'Enterprise Content Management vive un buon momento: qual è la notizia del giorno?

La crescita dell'analisi semantica è senz'altro la componente di spicco per i prossimi 12-24 mesi: c'è molto contenuto in giro e c'è assoluto bisogno di gestirlo.

Come inserite la navigazione semantica nei processi aziendali?

È facile vederlo pensando alla quantità di documenti non strutturati nelle grandi aziende o nelle agenzie governative. È tutto materiale importante ma difficile da raggiungere e molto difficile da sfruttare adeguatamente. Grazie al nostro motore analitico riusciamo a categorizzare automaticamente tutto il materiale.

Il sistema è valido dai due lati del firewall?

Certamente, si tratta sempre di analisi e connessione di contenuti strutturati e non strutturati. Noi stessi usiamo queste tecniche sul nostro sito web, direttamente in home page.

Come mai vi appoggiate così tanto a Vignette? Non ci sono alternative?

Vignette è il leader mondiale del Web Content Software. Se devi fare landing page o siti veloci ci sono molti strumenti, ma per decine di migliaia di pagine in molte lingue Vignette è un punto fermo.

Dove prevedete di crescere di più?

Qualcosa in Asia, ma è un mercato piccolo per l'Ecm. Cresceremo di più in Europa e in Nord America, in parti uguali. Ma attenzione: più che acquisire nuovi clienti, penso che i nostri attuali clienti ne faranno un uso molto maggiore, più applicazioni per più utenti.

Avete una strategia diretta verso il cloud computing?

Noi operiamo nel settore contenuti, mentre la maggior parte delle aziende richiede inizialmente servizi. Il content-in-the-cloud già esiste da diversi anni, operando su server diversi: noi lo facciamo da sempre e pensiamo che sarà sempre più importante.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here