La lunga vita dell’email

Il 74% degli italiani non può fare a meno della posta elettronica, sia nel privato che nel lavoro. Viene controllata a tutte le ore e in media un’ora al giorno. Una ricerca di MagNews in collaborazione con Nielsen illustra cosa pensano gli utenti di questo strumento.

A dispetto di quanto preconizzato da alcuni osservatori e analisti, l'e-mail è ancora uno strumento sulla cresta dell'onda. Perlomeno in Italia.

Lo dice la ricerca Email Marketing Trends 2011, realizzata da MagNews in collaborazione con Nielsen su un campione di 1003 utenti rappresentativo dei quasi 26 milioni di utenti Internet attivi nel mese di marzo (dati Audiweb).

L'email in Italia
Il risultato principale è che per gli italiani l'email è uno strumento indispensabile: il 74% ritiene che la posta elettronica faccia parte della vita quotidiana, un qualcosa di cui non si può fare a meno nel privato quanto nel lavoro.

L'email viene controllata a tutte le ore, per un'ora al giorno e con una media di 2,6 caselle di posta elettronica per utente.

La posta elettronica viene quindi letta spesso e molto, tanto che secondo la ricerca ben il 29% la legge anche sul cellulare.

L'importanza dei contenuti
Sul tema spam e privacy, da sempre un tema caldo, gli italiani si dimostrano molto pragmatici: solo il 22% pensa che l'email sia un mezzo poco sicuro  e il 52% degli utenti intervistati afferma che è disponibile a comunicare in rete i propri dati, a fronte di email più profilate e vicine ai propri interessi.

Il punto quindi è il valore percepito dell'e-mail:  il contenuto deve essere a valore e pertinente e  il mittente affidabile e riconosciuto. A fronte di quanto emerso, quello che veramente chiedono gli utenti è maggiore attenzione e rispetto, essendo sensibili soprattutto all'eccessiva frequenza dei messaggi.

Non a caso la maggioranza dichiara di preferire l'email, come punto di contatto commerciale con le aziende, superando in preferenza tutti gli altri canali diretti come la posta cartacea, il telefono e anche i social network.

Per quanto riguarda gli argomenti preferiti, a farla da padrone sono le newsletter di viaggi e di aggiornamento professionale, a seguire arte cultura e ricette.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here