La Gdf guarda al bacino delle Pmi

Corsi di formazione sulla pirateria e il software illegale nei comandi provinciali delle province di medie dimensioni.

Saranno soprattutto i comandi provinciali delle città di medie dimensioni al centro dei nuovi corsi di studio e aggiornamento professionale organizzati per il terzo anno consecutivo dalla Guardia di Finanza in collaborazione con Bsa.

Al centro dell’attenzione, dunque, quelle aree nelle quali prevale il bacino di piccola e media impresa, particolarmente interessata dal fenomeno dell’utilizzo di programmi informatici al di fuori dei regolari contratti di licenza e dell’illecita duplicazione di opere coperte da diritto d’autore in formati digitali.

Oltre a Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Catania, dunque, i corsi arriveranno a Livorno, Trento, Verona, Pisa e Ancona e coinvolgeranno oltre 400 fra ufficiali e sottufficiali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here