La difesa contro il cybercrime comincia già dal router

Per erigere un’efficace barriera alle intrusioni Sitecom propone di puntare su una sicurezza “a monte” di tutti i dispositivi in rete, efficace complemento ai tradizionali strumenti software

Il cybercrime cresce assieme alle economie
della rete. Ogni giorno nascono
circa 2mila nuovi siti di phishing e circolano
circa 50mila nuovi rischi malware.
Il pericolo di infezioni o frodi è reale
e il crescente numero di aziende online
allarga il raggio d'azione degli hacker. Riuscire
a preservare l'integrità dei propri
dati sensibili è una sfida quotidiana. Ecco
i consigli di Sitecom.

1 Occorre interrogarsi
sul livello di sicurezza
della propria rete. Il primo
pensiero va all'antivirus,
ma questo da solo
non basta: è vero che
protegge il computer ma
non il resto dei dispositivi,
soprattutto le reti
wireless.

2 All'antivirus andrebbe abbinato un secondo
sistema di sicurezza affinché lo
stato di protezione della rete inizi dal dispositivo
che consente la connessione a
Internet. Utilizzando sistemi di sicurezza
integrati nei modem-router o nel router,
l'utente saprà, in tempo reale, se può
proseguire la propria navigazione.

3 L'uso della rete non è più solo finalizzato
alla chat o alla posta. Sempre più
persone effettuano acquisti od operazioni
di banking online da casa o tramite un
dispositivo mobile. Nel primo caso la protezione
è offerta dall'antivirus, ma quando
si usano smartphone, iPhone, iPad o
altre tipologie di tablet, si è facile bersaglio
degli hacker. Sistemi di sicurezza “a
monte” offrono una protezione di tutto il
network, dispositivi mobile inclusi.

4 Una volta messa in sicurezza la rete,
è possibile condividerne le potenzialità
e i contenuti. La connessione wireless
è comoda, ma la
via più pratica per dar
vita a una rete locale
è, probabilmente, quella
di sfruttare l'impianto
elettrico. Sul mercato si
trovano dispositivi (dai
più semplici a 200 Mbps
fino ai più sofisticati a
500 Mbps), che consentono
di usare i cavi elettrici
per connettere pc e
condividere stampanti e collegamento a
Internet, indipendentemente dalla loro
distanza e da eventuali pareti frapposte.
Gli accessi indesiderati alla rete sono impediti
dal fatto che ogni utenza elettrica è
inaccessibile dall'esterno.

5 Sicurezza oggi significa anche controllo
“fisico” di oggetti e ambienti. In
questo senso si può puntare su un sistema
di videosorveglianza, che permette di
tenere d'occhio i propri spazi, via Internet,
tramite dispositivi compatti e a costi
contenuti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here