La crisi economica non spaventa l’indiretta di Ca

Un’analisi compiuta dal vendor sui rivenditori Emea individua nella virtualizzazione e nella sicurezza gli ambiti su cui investire per smuovere il mercato Ict

Business plan definiti per i propri rivenditori italiani, che, nonostante la portata degli effetti della crisi economica in atto, guardano con fiducia alle evoluzioni future del mercato nazionale dell'Ict.

Sono questi i risultati di "Ca Channel Index", l'indagine che Ca ha condotto sui partner di area Emea, per testarne le reazioni alla recessione e prendere atto delle strategie approntate per uscire dall'impasse.

Lo studio, eseguito online su 1339 partner Ca nel periodo compreso tra il 18 dicembre 2008 e il 27 gennaio 2009, ha infatti messo in evidenza le tendenze che i reseller prevedono il mercato dell'informatica seguirà durante l'anno corrente, individuando i settori di maggiore crescita.

A tale proposito, il campione intervistato indica tre ambiti la cui domanda degli utenti sarà contrassegnata dal segno +: il Virtualization Management, con una spesa in aumento del 46%, il Recovery Management, con un incremento del 32%, e il Business Service Management, in espansione del 27%.
Per quanto riguarda, poi, la realizzazione dei profitti, il 48% dei rivenditori identifica nell'Internet Security una delle aree più redditizie, il 46% guarda al Recovery Management, mentre il 44% confida nelle potenzialità del Virtualization Management.

D'altro canto, la ricerca fornisce anche dati relativi alla condotta tenuta dal canale nel contesto della crisi.
In particolare, il 77% dei rivenditori è convinto che per tutto il 2009 la crisi peggiorerà, anche se il 52% ipotizza una flessione lieve.

Nell'ottica degli strumenti da impiegare per una rapida uscita dal periodo di stagnazione, infine, il 69% dei reseller indica nella lead generation agita dai fornitori una soluzione efficace, seguita dagli incentivi finanziari (50%) e dalla competitività dei listini prodotti (49%).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here