La Corea continua a consumare silicio

Nonostante la crisi finanziaria che sta mettendo a dura prova da qualche mese i mercati asiatici, la richiesta di silicio dei produttori di chip della regione non accenna a calare. Secondo un analista della società americana Rose Associates, la

Nonostante la crisi finanziaria che sta mettendo a dura prova da qualche
mese i mercati asiatici, la richiesta di silicio dei produttori di chip
della regione non accenna a calare. Secondo un analista della società
americana Rose Associates, la crescita nella richiesta di silicio nel corso
del 1998 sarà addirittura superiore a quella registrata nel 1997. Secondo
la previsione, il consumo di silicio a livello mondiale dovrebbe crescere
dell'8,7 per cento, raggiungendo i 3,27 pollici quadrati. Nella sola Corea,
la richiesta di wafer di silicio dovrebbe crescere del 9,2 per cento,
raggiungendo i 286 pollici quadrati. Secondo Rose, la richiesta dei
produttori coreani nel 1998 sarà superiore a quella complessiva delle
aziende di Cina, Taiwan e Singapore.
Ma la crescita nel consumo di silicio dovrebbe essere notevole un po' in
tutto il mondo. Negli Stati Uniti, per esempio, il tasso di crescita
previsto da Rose è dell'8,5 per cento, mentre un 8,1 per cento è atteso
in
Europa: lo stesso valore previsto per il Giappone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here