La Commissione europea ha premiato Alcatel-Lucent

Riconosciuto l’impegno volontario nel campo delle energie alternative in materia di Tlc.

Energia solare (fotovoltaica), eolica, celle a combustibile e, in alcuni casi, anche geotermia, sono le principali fonti alternative considerate per una generazione di energia locale. L'obiettivo finale è duplice: ridurre i consumi e fornire soluzioni innovative di approvvigionamento.

Anche Alcatel-Lucent si è sensibilizzata sul tema della sfida energetica e ha attivato un programma (nel febbraio 2009) su come alimentare le reti wireless con fonti alternative. Diverse le direzioni seguite dalla società, come l'integrazione degli apparati (hardware) per ottimizzare i rendimenti energetici, il ricorso a un software dinamico che adegui l'assorbimento allo stato della domanda nell'arco della giornata, un'ottimizzazione del layout della rete e della copertura (meno siti con più ampia portata possono ridurre i consumi fino al 40%), nonché misure che, diminuendo l'esigenza di condizionamento, portino a una riduzione degli sprechi.

L'obiettivo del programma di Alcatel-Lucent è quello di portare le energie alternative a un potenziale di 100.000 stazioni radio-base per le reti mobili, prevalentemente in aree a bassa densità abitativa, facendo leva su un mix di tecnologie e soluzioni e adattarle alle specifiche esigenze delle comunicazioni.

Il programma ha portato allo sviluppo di un laboratorio per le Energie Alternative, nela sede dell'azienda di Villarceaux, presso Parigi, che ha già equipaggiato 350 siti con sistemi con fonti energetiche alternative (impianti fotovoltaici), per lo più dislocati in Africa e Medio Oriente. A gennaio la società ha inoltre annunciato la realizzazione del primo sito ibrido (solare ed eolico) costruito nel Qatar per la rete di Vodafone.

Grazie a questo suo impegno, la Commissione europea ha attribuito ad Alcatel-Lucent il premio Europa Energie Sostenibili, attribuito nella categoria “impegni volontari per la trasformazione del mercato”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here