La Bi di Microsoft si fa in partnership

Un’allenza strategica raccorda la strada della casa di Redmond con quella di cinque aziende attive nel mercato dell business intelligence.

29 novembre 2002 La business intelligence secondo Microsoft si realizza in partnership. La società guidata da Bill Gates si sta, infatti, muovendo verso le business solutions e per far ciò ha individuato 5 partner al fianco dei quali procedere nel percorso. Con Brainware (distributore nel nostro Paese di Comshare), Business Objects, Mis Ag, OutlookSoft e Proclarity (che in Italia fa capo al Gruppo Solgenia), Microsoft ha, infatti, stabilito un rapporto preferenziale. I cinque alfieri offrono, accanto alla piattaforma tecnologica del colosso di Redmond, soluzioni e competenze specifiche in tutti i diversi ambiti della business intelligence, dalla raccolta e analisi dei dati all'archiviazione e gestione delle informazioni finanziarie. L'obiettivo che accumuna le sei aziende è quello di fare breccia nel cuore delle imprese di taglio enterprise, da raggiungere mediante attività congiunte di marketing e comunicazione, formazione sulle tecnologie, studi di fattibilità.
In questo modo, il framework metodologico alla base delle logiche di business di Microsoft è composto dalla piattaforma, dal front end, dalle soluzioni dei partner e dal contributo dei system integrator.
Il gruppo, infine, collaborerà con Microsoft allo sviluppo delle prossima versione del database, Yukon, anche per quanto riguarda il beta testing e l'integrazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here