Kaspersky punta sui partner per “aggredire” il business

Maggiore visibilità per il brand e più efficaci campagne marketing. Sono queste le armi con cui la società russa intende creare nuove opportunità per il canale, a cui propone anche un rinnovo del programma partner che prevede più supporto e incentivi.

Il 2012
rappresenterà un anno di svolta per Kasperksy Lab: sarà infatti l’anno in cui
inizierà a puntare in modo deciso al mondo aziendale. E siccome la società
opera totalmente in modo indiretto, avrà bisogno di un importate aiuto dai
propri partner, un aiuto che dovrà essere necessariamente diverso da quello
avuto sinora sul versante consumer e dovrà prevedere importanti azioni sia su
versante commerciale sia su quello consulenziale.

Da parte
sua, Kasperksy si impegna sin da ora ad avere un ruolo attivo al fine di incrementare
la riconoscibilità del brand e aumentare la domanda. Una prima importante
azione in questo senso si avrà a brevissimo e consisterà nella revisione del
contratto di sponsorizzazione con la scuderia Ferrari di Formula 1: il “big
boss” Eugene Kaspersky ha fatto sapere che nel campionato 2012 il marchio della
sua azienda si sposterà dal “musetto” della monoposto (posizione prestigiosa ma
non sempre visibilissima) alle fiancate dove avrà una visibilità decisamente
superiore. E sarà anche sulla tuta dei piloti. “Questo – ha detto Eugene
Kaspersky – richiederà un investimento
più importante da parte nostra ma il ritorno in termini di riconoscibilità del
marchio sarà sicuramente superiore
”.

Si tratta però
solo della prima di una serie di azioni che la Kaspersky intende
intraprendere per favorire il proprio canale. Altre ne verranno e saranno sia
indirizzate ai clienti sia al canale stesso.

Verso chi si
trova tutti i giorni a dover combattere per evitare di essere vittima del
malware, Kaspersky intende avviare un’importante campagna marketing: “Sta innizando una nuova era per il nostro
branding
– ha affermato Roger Wilson Chief Marketing Officer dell’azienda
-. Dobbiamo fare i modo che la gente conosca
il marchio Kasperky, lo conosdieri nelle sue scelte e lo preferisca agli altri
”.
In questo senso, è importante comunicare e dimostrare che “non siamo solo un'azienda consumer, ma siamo più corporate di Symantec”,
ha sostenuto il Chief Operating Officer Eugene Buyakin.

Creata la
domanda, starà ai partner saper sfruttare le opportunità che si creeranno. E Kaspersky
intende fare tutto il possibile affinché ciò accada, fornendo tutti gli
srumenti necessari. A partire dall’affiancare i partner nei progetti e nelle
consulenze ai clienti per arrivare una scontistica molto aggressiva e a
campagne marketing e promozionali congiunte.

Per avere un
migliore e più strutturato rapporto con il prorpio canale, Kapsersky ha poi
deciso di modificare il suo Partner Program. “Verrà rivista la composizione e, dal prossimo anno, i livelli previsti
sono quattro
- ha detto Gideon Luke, Channel Marketing Director Europe di
Kaspersky - essenzialmente differenziati
dal giro di affari che il partner è in grado di generare
”. Partendo dal primo
livello avremo Registered (che sarà aperto a tutti e non prevede barriere di
ingresso), Silver, Gold e Platinum.

Ovviamente,
salendo nella scala di valori, aumentano i benefit, gli incentivi il supporto
che si ha da Kaspersky.

Prevediamo che al primo livello troveremo
essenzialmente i clienti occasionali o chi vende un numero limitato di nostri
prodotti, mentre tra i Platinum ci saranno soprattutto i Vas e Sistem
Integrator
– ha precisato Luke -. Tuttavia,
se un partner Registered si dovesse trovare a gestire un deal con cifre
interessanti ci troverà sempre pronti ad aiutarlo e nulla vieta che possa raggiungere
immediatamente il livello Platinum
. Chi
già appartine al nostro Partner Program, entro l’inzio del prossimo anno sarà
migrato a quello nuovo e verrà collocato nel livello che gli compete in
funzione del proprio giro d’affari e delle certificazioni acquisite”
.

Il nuovo Partner
Program di Kaspersky, che prenderà ufficialmente il via il prossimo gennaio, prevede
anche un la creazione di un team dedicato espressamente al canale e un nuovo
sistema di Crm. “Il nostro obiettivo
ha conluso John Malatesta, Vice President Corporate Marketing dell’azienda
russa – è creare la domanda per avere il
migliore match con la nostra offerta
. E
questo risultato lo possiamo ottnere solamente lavorando a più stretto contatto
con i nostri partner e offendo loro tutto il supporto necessario
”.

Va da sé che anche la tecnologia e i prodotti dovranno giocare un ruolo importante. In questo senso, Kaspersky ha anticipato che entro le fine del prossimo anno ci sarà un importante e sostanziale rinnovo di tutte le sue soluzioni business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here