Java e gli oggetti in ObjectStore Pse Pro 2.0

Sono già molti i produttori di database, compresa Oracle, che hanno aggiunto il supporto Java ai loro prodotti. Però sono ancora molti gli scettici convinti che proprio il database sia la buccia di banana sulla quale Java può scivo

Sono già molti i produttori di database, compresa Oracle, che hanno
aggiunto il supporto Java ai loro prodotti. Però sono ancora molti gli
scettici convinti che proprio il database sia la buccia di banana sulla
quale Java può scivolare. Siamo in presenza di vere e proprie fazioni
contrapposte: chi ha bisogno di performance non accetta di sostituire C++
con Java. Chi invece guarda alla portabilità e alla facilità di sviluppo
sembra non poterne fare a meno.
A questa scuola di pensiero sembra appartenere Object Design, che ha
iniziato la scorsa settimana la commercializzazione della nuova versione
del suo database object oriented ObjectStore Pse Pro 2.0, caratterizzata da
un miglior supporto per gli oggetti riutilizzabili e per Java Development
Kit 1.2.
ObjectStore Pse Pro 2.0 consente di ridurre i tempi di sviluppo necessari
agli Isv e agli sviluppatori che inseriscono funzionalità database in
applicazioni destinate a girare su server, strumenti portatili, laptop.
Dare agli sviluppatori la possibilità di scrivere applicazioni in Java,
consente loro di operare su piattaforme multiple senza riscrivere (o
facendolo solo in minima parte) il codice. Il supporto di Java Development
Kit 1.2 consente agli sviluppatori di utilizzare singoli oggetti per
rappresentare gruppi di oggetti, migliorando di conseguenza il riuso e
l'interoperabilità.
La nuova versione di ObjectStore Pse Pro 2.0 include capacità di query e
indicizzazione, un modello transazionale che supporta applicazioni
multithread e servlet, nonché una nuova funzione che rimuove oggetti non
referenziati. ObjectDesign ha migliorato anche la scalabilità del suo
software: invece di caricare ogni volta in memoria l'intera tabella degli
oggetti, il file può essere caricato secondo necessità.
I prossimi annunci di ObjectDesign prevedono un motore di replicazione
bidirezionale, il supporto per gli Enterprise JavaBeans e Xml (Extensible
Markup Language), un repository Xml e altri tool di sviluppo.
ObjectStore Pse Pro 2.0 supporta Windows 95, Windows NT, Unix e altre
piattaforme supportate da Java. Il prezzo è di 245 dollari per gli
sviluppatori e 95 dollari per gli utenti finali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome