Jasmine verso la business intelligence

Il cambio di strategia di Computer Associates sulla piattaforma Jasmine è sempre più evidente. La società di Charles Wang, che aveva lanciato Jasmine un paio d’anni fa come un database a oggetti specializzato nella gestione di docu …

Il cambio di strategia di Computer Associates sulla piattaforma
Jasmine è sempre più evidente. La società di Charles Wang, che aveva
lanciato Jasmine un paio d'anni fa come un database a oggetti
specializzato nella gestione di documenti ad alto contenuto
multimediale, ha ormai abbandonato completamente questo approccio
commerciale e adesso propone Jasmine non solo come una piattaforma
per l'e-business, ma anche come un ambiente adatto alla business
intelligence.
La causa di questa nuova attitudine di Jasmine l'ha spiegata in
occasione dell'ultima edizione del Ca World (che si sta tenendo in
questi giorni a New Orleans, in Lousiana) Allen Houpt, responsabile
di Ca per i prodotti di knowledge management. "Oggi Jasmine può
raggiungere qualunque tipologia di informazione via Corba e Com
tramite i metadati e non è più soltanto un database per il
multimediale", ha dichiarato Houpt. "Dopo le acquisizioni prima di
Platinum e più recentemente di Sterling Software, stiamo integrando
in Jasmine tutti i tool di business intelligence e data warehouse
prodotti da queste aziende, come il portale Eureka di Sterling.
Inoltre, l'integrazione in Jasmine dei nuovi neugents permette agli
utenti di questa piattaforma di realizzare una business intelligence
proattiva".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here