Cerca
in
newsletter
Tips & Tricks
Excel: utilizzare i segni del dollaro

Quando si copia una formula verso il basso, l'alto, a sinistra o a destra, le coordinate delle celle coinvolte si assestano di conseguenza a seconda dello spostamento di cui la formula originale è oggetto. Conviene fare subito un esempio pratico riferendoci ad una formula semplicissima, ma i risultati sono sempre gli stessi anche se si lavora con espressioni complesse.

Se in A1 digitiamo il numero 2, ed in C4 inseriamo l'espressione =A1*4, premendo Invio viene visualizzato, ovviamente, il valore 8. A questo punto, se replichiamo la formula in C5 il risultato restituito è zero!

L'apparente anomalia è proprio il frutto del fatto che le coordinate della cella coinvolta nell'espressione sono variate in corrispondenza dello spostamento di cui questa è stata oggetto. Infatti, se facciamo clic sulla cella C5 ne possiamo controllare il contenuto: =A2*4. Considerando che è stato eseguito uno spostamento verso il basso pari ad una riga, A1 è diventato A2, pertanto tutto quadra. Analogamente dicasi se la replica avviene in D5.

In questo la caso la formula si trasforma in B1*4. Insomma, in certi casi, l'assestamento automatico delle coordinate nel corso del processo di copia può causare dei problemi che, però, fortunatamente, si possono evitare. La soluzione sta nel sapiente utilizzo del simbolo del dollaro ($) che, se digitato a destra e a sinistra della lettera della cella le cui coordinate non devono cambiare ne determina per l'appunto, l'invariabilità.

Insomma, l'espressione =$A$1*4 può essere copiata ovunque nell'ambito del foglio di lavoro e il suo risultato non cambierà. Vale la pena di osservare che se il segno del dollaro viene messo solo a destra o a sinistra della lettera di cella viene rispettivamente inibita la variazione solo per gli spostamenti lungo la medesima riga o la medesima colonna.

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Centro Risorse

Test

HP ProLiant MicroServer, una piccola macchina per grandi compiti

Le dimensioni sono molto contenute ma la ...

In pratica

Con Partition Guru è più facile gestire gli hard disk

Un'utility disponbile anche in versione ...

In pratica

Velocizzare le procedure di GMail con le funzioni di GMail Labs

Gli utenti dell'e-mail di Google possono ...

In pratica

Come "liberare" drive USB non rimovibili, file bloccati e non cancellabili

Quando non si riescono a eliminare/spostare ...

Eventi e servizi
Avvocati 24 Guida alla ricerca degli studi legali
Rss

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965