Cerca powered by Google
newsletter
L'esperto risponde
Windows 7, usare la console di ripristino se il PC non si avvia
16 Febbraio 2011

Quali azioni di recupero sono possibili con gli strumenti di della Console di ripristino di Windows 7 qualora il sistema non riesca più ad avviarsi?

Il processo di avvio in Windows 7 e Vista attraversa le seguenti fasi:

Il BIOS stabilisce da quale unità, o sequenza di unità, tentare di avviare il sistema. Viene quindi letto l'MBR dell'unità prescelta. Poi è il turno del boot record della partizione attiva sull'unità prescelta. Il boot sector, se valido, prende il controllo e carica il Boot Manager, un programma che risiede nel file BOOTMGR solitamente collocato nella radice dell'unità disco associata alla partizione attiva. BOOTMGR provvede poi a leggere le informazioni BCD (Boot Configuration Datastore) che essenzialmente comprendono un elenco delle partizioni che si vuole vengano presentate nel menu di avvio. E' questo l'elenco che viene visualizzato nei sistemi multiboot con installazioni multiple di Windows, oppure nei sistemi multiboot in cui il controllo dell'avvio del sistema sia comunque affidato al Boot Manager di Windows anzichè a quello di Linux, sia esso GRUB o LILO.

Il danneggiamento dell'MBR, del Boot Record, o delle informazioni BCD, nonchè la perdita della marcatura come "Attiva" della partizione primaria da cui si intende avviare sono tutte condizioni sufficienti per far fallire, con messaggi diversi, l'avvio di Windows.

Per il loro ripristino non è necessario reinstallare Windows, ma neppure si può usare il vecchio comando FDISK. Gli strumenti da usare, sempre presenti sul DVD di installazione di Windows, sono invece due: BOOTREC e DISKPART. A entrambi si accede dalla Console di Ripristino di Windows 7, che si lancia avviando il sistema dal DVD di installazione e scegliendo poi Ripara anzichè Installa, e rifiutando le azioni di ripristino automatico fino a quando non si presenta un menu di opzioni che comprende anche il Prompt dei comandi.

Usare il comando DISKPART e poi, al suo interno, LIST VOLUME per ottenere una lista dei dischi e partizioni disponibili e delle relative lettere di unità. Annotare tali lettere ed uscire da DISKPART con EXIT.

A questo punto posizionarsi nell'unità disco da rendere nuovamente avviabile e utilizzare i seguenti comandi per riparare rispettivamente l'MBR, il boot record e il BCD, a seconda delle necessità (nel caso del BCD, prima di procedere, può essere utile salvare prima una copia di sicurezza del BCD attuale, seguendo la procedura descritta dall'articolo 927392 della knowledge base di Microsoft):

BOOTREC /FIXMBR

BOOTREC /FIXBOOT

BOOTREC /REBUILDBCD

uscire poi con EXIT e riavviare il computer.

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
Centro Risorse

Test

HP ProLiant MicroServer, una piccola macchina per grandi compiti

Le dimensioni sono molto contenute ma la ...

In pratica

Con Partition Guru è più facile gestire gli hard disk

Un'utility disponbile anche in versione ...

In pratica

Velocizzare le procedure di GMail con le funzioni di GMail Labs

Gli utenti dell'e-mail di Google possono ...

In pratica

Come "liberare" drive USB non rimovibili, file bloccati e non cancellabili

Quando non si riescono a eliminare/spostare ...

Eventi e servizi
Avvocati 24 Guida alla ricerca degli studi legali

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965