It ChannelVision, il canale Emea si ritrova a Roma

Il tradizionale evento di Gartner per il trade passa in mano a Everything Channel, e mette a confronto system builder e solution provider europei con i propri fornitori

Produttori di pc e server e solution provider provenienti da tutta Europa si sono dati appuntamento dal 9 all'11 aprile con i propri fornitori in occasione dell'It ChannelVision 2008, l'evento tradizionalmente organizzato da Gartner e che, da qualche mese, è passato in mano a Everything Channel, parte di Cmp (editore statunitense di media indirizzati al trade Ict).


L'evento, quest'anno, si è svolto a Roma, coinvolgendo oltre 200 operatori, tra terze parti e vendor, con una formula che vuole promuovere e facilitare incontri di business e, contemporaneamente, dare qualche “dritta” sugli ambiti più promettenti del mercato. Un mercato, però, visto con gli occhi degli operatori di canale, che non sempre riescono ad avere un rapporto profittevole con i propri fornitori.


«Il 50% dei solution provider non sono soddisfatti del rapporto che hanno con i vendor - arringa la platea, prendendo le parti del trade, Robert Faletra, Ceo di Everything Channel -. E il motivo non sono le tecnologie che, anzi, hanno oggi potenzialità maggiori dell'effettivo bisogno dei clienti. Il tasso di innovazione delle tecnologie ormai è alto, e vince chi è veloce a trasformarle in soluzioni che soddisfino le reali esigenze dei clienti. Quello che deve crescere è il rapporto del canale con i vendor, che deve essere più stretto per poter essere proattivi in tempi rapidi e in linea con il rilascio delle nuove tecnologie».

Un rapporto da affrontare, però, con le giuste risorse e… tutele. «Ampliate la vostra offerta tecnologica - consiglia ai partner -. createvi nuove competenze, anche nel marketing, perché la capacità nelle vendite sta diventando più importante di quella tecnologica. E poi - mette in guardia - mai e poi mai sposare un vendor».

Non chiedono di sposarsi, ma certo di stare molti vicini a loro i vendor coinvolti nella discussione: «Ormai tutto il business si basa su soluzioni, e non sull'hardware puro - dice Nicolas Frapard di Hitachi Global Storage -. Ed è con la vicinanza al vendor che si possono avere le informazioni giuste e nei tempi giusti, per creare nuove opportunità».

E non importa che si tratti di realtà locali «Anzi - interviene Georg Diestch di Fujitsu - voi avete le competenze sui mercati cui vi rivolgete, siete flessibili e veloci nel seguire le nuove proposte tecnologiche, per declinarle secondo le esigenze dei clienti».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here