Apple iPhone XS

Apple ha svelato la sua nuova gamma di smartphone, con tre nuovi modelli: iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR. I primi due sono l’evoluzione diretta dell’iPhone X, che si “sdoppia” con il nuovo modello con display da 6.5”.

iPhone XR porta l’esperienza d’uso di iPhone X su uno smartphone con un display LCD da 6,1”. Vediamo le caratteristiche dei tre nuovi iPhone.

iPhone XS e XS Max

La gamma top di smartphone Apple si sdoppia dunque in due diverse taglie di display. iPhone XS ha uno schermo Super Retina HD da 5.8”, mentre il display di iPhone XS Max è da 6,5”. Quest’ultimo, è il display più ampio di sempre per un iPhone, in un ingombro simile a quello di iPhone 8 Plus. Naturalmente rimane il notch scavato nel display.

In entrambi i casi si tratta di un display OLED che supporta Dolby Vision e HDR10. Offre un contrast ratio di un milione a uno e una gamma dinamica superiore del 60% nelle foto HDR.

Il vetro protettivo, anteriore e posteriore, offre una maggiore resistenza. È stato anche reso più coinvolgente il fronte sonoro stereo nella riproduzione di musica e colonne sonore. Migliorata anche l’impermeabilità, che ora offre un livello di protezione IP68.

iPhone XSA livello computazionale è stato fatto un notevole balzo in avanti con il chip integrato di nuova generazione A12 Bionic. Si tratta del primo chip per smartphone a 7 nm ed è più potente e più efficiente.

La CPU ha un’architettura a 6-core che suddivide dinamicamente i carichi e può funzionare  in unisono quando è necessario. Ci sono due performance core, più veloci del 15%, e quattro efficiency core, fino al 50% più efficienti, rispetto all’A11 Bionic. La GPU è 4-core ed è fino al 50% più veloce.

Il nuovo Neural Engine di iPhone XS

Di nuova generazione è anche il Neural Engine, presente anche nell’A11 Bionic, ma ora portato a un nuovo livello. Il Neural Engine, lo ricordiamo, potenzia le elaborazioni di machine learning e di intelligenza artificiale. La nuova architettura 8-core è in grado di “macinare” fino a ben 5 trilioni di operazioni al secondo. Questo incremento di prestazioni abilita funzionalità avanzate come per esempio il real time machine learning.

iPhone XSIl comparto fotografico dual-camera 12 MP beneficia anch’esso del nuovo Neural Engine. In combinazione con l’Image Signal Processor (ISP), anch’esso di nuova generazione, apre la strada a nuove funzionalità fotografiche avanzate.

Ad esempio la creazione di foto Smart HDR con un’elevata gamma dinamica. Oppure una maggiore qualità nell’effetto Bokeh. O, ancora, la profondità di campo dinamica, che può essere variata nell’app Foto dopo lo scatto.

iPhone XSiPhone XS e iPhone XS Max introducono anche il supporto LTE di classe Gigabit. Così come il supporto Dual SIM attraverso l’utilizzo di eSIM digitale.

iPhone XS e iPhone XS Max sono disponibili nei modelli da 64 GB, 256 GB e 512 GB. Le finiture sono space gray, silver e la nuova gold. I preordini iniziano venerdì 14 settembre e le consegne venerdì 21 settembre.

I prezzi partono da 1.189 euro per iPhone XS e da 1.289 euro iPhone XS Max.

iPhone XR, il “fratello minore”

Il nuovo iPhone XR offre un’esperienza simile alla gamma XS ma con un più tradizionale schermo LCD da 6,1”. Apple lo ha denominato Liquid Retina HD display. Non è HDR (ma ha il True Tone) e non supporta il 3D Touch.

iPhone XRiPhone XR include però anch’esso la potenza del nuovo chip A12 Bionic. Supporta inoltre il riconoscimento facciale Face ID. La fotocamera non è dual ma singola, da 12MP. Il livello di protezione è inoltre IP67.

L’aspetto divertente è che iPhone XR è disponibile in sei diverse varianti di colore. È possibile sceglierlo, infatti, nelle finiture white, black, blue, yellow, coral e (PRODUCT)RED.

iPhone XR sarà disponibile nei “tagli” da 64 GB, 128 GB e 256 GB. I preordini inizieranno il 19 ottobre e le consegne il 26 ottobre.

Il prezzo di iPhone XR è a partire da 889 euro.

Rimangono inoltre in catalogo anche iPhone 7 e 8, anche nelle rispettive versioni Plus.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here