Intesa Sanpaolo riconcilia con Ra Computer

Dei plus ottenuti dalla soluzione modulare RicoRa se ne parlerà il prossimo 20 aprile a Milano, presso l’Atrium Sia-Ssb.

Che la fusione concretizzatasi a fine 2006 fra Banca Intesa e Sanpaolo Imi lasciasse immune da riverberi di natura informatica e organizzativa c'erano poche speranze. Ad accorgersene, oltre ai dipendenti confluiti in quella che oggi è la prima banca italiana per capitalizzazione e la seconda nell'area euro, è stato più di un correntista. Ma tant'è. Al fine di accentrare in un'unica soluzione le riconciliazioni degli estratti conto dell'area Cash e dell'area Titoli di tutte e banche del Gruppo Intesa Sanpaolo, dall'autunno del 2007 l'istituto di credito si è rivolto a Ra Computer per l'avvio di una nuova soluzione di back office.

Quanto proposto dalla realtà milanese, società del Gruppo Sia-Ssb specializzata nella consulenza e nello sviluppo di soluzioni software e di applicazioni Web in tema di processi di pagamento a uso di banche, Pubblica amministrazione e imprese, si chiama RicoRa e, grazie alla stretta collaborazione attuata con la struttura di Back Office e la Direzione Sistemi Informativi di Intesa Sanpaolo insieme alla società consortile del Gruppo, Infogroup, si occupa di abbinare le operazioni registrate nel sistema di Gruppo Intesa con le operazioni ricevute dai diversi corrispondenti esteri o italiani, sia che si tratti di altre banche, o di procedure interne infragruppo. Completamente integrabili e interfacciabili fra di loro, i moduli principali Cash, Titoli e Gestione Pratiche e rilievi controllano che non si verifichino operazioni errate e che le parti coinvolte abbiano contabilizzato tutte le operazioni senza che si attuino incongruenze fra differenza di importo e differenza di valuta.

"Sensibile riduzione dei costi, semplificazione operativa, facilità di integrazione con le altre applicazioni in uso all'interno del Gruppo, uso di una soluzione personalizzata e per la quale è garantita assistenza in italiano", sono solo alcuni dei plus elencati da Intesa Sanpaolo che, alla fine del 2009, ha visto completata la migrazione dalla precedente soluzione implementata su diverse piattaforme e disponibile esclusivamente in lingua inglese. Tanto da convincere il Gruppo a portare la sua testimonianza al workshop intitolato “La riconciliazione di conti di back office per gli istituti finanziari”, che si terrà il prossimo 20 aprile alle ore 10, presso l'Atrium Sia-Ssb, in Via Taramelli 26, a Milano.
Un'ulteriore occasione per confrontarsi su interfacce Web in ambiente Internet o intranet che gestiscono i dati e distribuiscono le informazioni verso altri uffici senza bisogno di installare software specifico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here