Internet sale in funivia a Montecampione

Sono bastati 3.400 euro

Montecampione è una ridente stazione sciistica della Val Camonica in provincia di Brescia, posta a 1.200 metri di altezza. «Qui le persone che vengono a passare la settimana bianca in appartamento o in albergo - commenta Alberto Baj-Macarlo, consulente It del consorzio turistico degli operatori di Montecampione - manifestavano l'esigenza di connettersi alla rete in modo veloce, per scaricare la posta e navigare su Internet».
La rete Adsl cablata arriva fino a Darfo Boario Terme, un paese che dista circa 10 km in linea d'aria. «Abbiamo chiesto - prosegue il consulente - sia a Telecom che a Fastweb di stimare quale potesse essere il costo del cablaggio del tratto terminale e le cifre richieste si aggiravano, in media, sui 200mila euro, praticamente inavvicinabili per il consorzio».

A partire dallo scorso marzo, la stazione sciistica è stata, però, raggiunta dal segnale wireless. «L'infrastruttura implementata comprende quattro bridge Smc2888-S, uno switch SmcGS5 e due antenne, per una spesa totale di circa 3.400 euro - illustra Baj-Macarlo -. È stata realizzata una triangolazione nella località intermedia di Piazze in quanto, per questioni di morfologia del territorio, il campo visivo tra partenza e arrivo non era libero, quindi le due località non erano collegabili direttamente».
Un primo ponte è stato, quindi, posto a Darfo, laddove arriva la rete Adsl cablata. Un secondo sul campanile di Piazze, a fare da ripetitore, rimandando il segnale. Due antenne sono state, invece, installate a Montecampione. Il progetto ha richiesto circa due giorni di lavoro, con due persone coinvolte (Baj-Macarlo e un tecnico di Sistemradio, la società milanese che ha curato l'implementazione) e fa parte di un'iniziativa più ampia, che prevede il collegamento in Internet a banda larga anche delle altre località montane della Val Camonica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here