Intel spinge sull’optical networking

L’azienda di Santa Clara acquista West Bay Semiconductor, produttore di chip per il networking ottico in grado di trasmettere segnali voce e dati.

9 luglio 2003 Per Intel, l'acquisto dell'azienda di Vancouver West Bay Semiconductor rappresenta una delle operazioni fondamentali per sostenere e consolidare la propria linea di processori per il networking ottico. I termini finanziari dell'accordo, annunciato nelle scorse 24 ore e probabilmente basato su una transazione cash, non sono stati ancora diffusi.
West Bay progetta processori per il networking che trasmettono segnali voce e dati attraverso reti Sonet/Sdh (Synchronous Optical Networking/Synchronous Digital Hierarchy). I chip sono indirizzati a prodotti che utilizzano applicazioni Sonet/Sdh operanti a 2.5Gbps o meno e saranno incorporati nella linea sviluppata da Intel per lo specifico segmento di mercato. L'azienda di Santa Clara userà, dunque, la tecnologia di West Bay per costruire chips per il networking sulla propria tecnologia di elaborazione a 90 nanometri, la cui implementazione nel processore desktop Prescott dovrebbe aver luogo entro la fine dell'anno. La maggior parte degli impiegati di West Bay dovrebbero essere integrati nella divisione Optical Products Group di Intel, ma non si conoscono ancora le intenzioni del produttore californiano riguardo alla rimanente parte del personale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here