Intel sopra tutti per fatturato nel mercato delle architetture server

L’anno prossimo, secondo Gartner Dataquest, i sistemi Intel-based supereranno, per la prima volta, gli omologhi a base Risc-Unix per volume di fatturato complessivo.

15 novembre 2002 Nel 2003 per la prima volta nella storia i server basati su architetture Intel supereranno, per fatturato complessivo, il mondo dei server Unix basati su architetture Risc. Il cambiamento, previsto dalle analisi di Gartner Dataquest, rappresenta una tappa davvero storica per Intel e i suoi alleati Microsoft e Dell Computer che per anni hanno venduto notevoli volumi di macchine senza mai riuscire a generare fatturati superiori a quelli di rivali come Sun Microsystems.

La svolta, ha riferito l'analista Jeff Hewitt nel suo rapporto, è legata alla forte competizione sui prezzi che ha caratterizzato il mondo Unix combinata con il positivo effetto della crescita delle applicazioni Linux, la versione di Unix utilizzata sui sistemi Intel. Secondo Hewitt il mondo dei chip Risc dovra prendere serie contromisure per non pedere la fiducia dei suoi clienti. Nel 2003 i fatturati complessivi passeranno dai 18,8 miliardi di dollari del 2002 a 18,1 miliardi di dollari, mentre le macchine Intel raggiungeranno il traguardo dei 20 miliardi di dollari.

I protagonisti dei due mercati vedono nomi come Ibm e Hewlett-Packard, impegnate sui versanti Intel e Risc, Sun Microsystems (fornitore “solo Risc” che ha appena iniziato a proporre una linea di prodotti Intel) e Dell Computer (solo Intel). Un'altra novità riguarda i tassi di variazione della spesa, che per la prima volta dopo il 2000 tornano a crescere, anche se di poco: secondo Hewitt il mercato server del 2003 varrà meno dell'1% in più rispetto a quello del 2002. I sistemi Linux subiranno incrementi notevoli, raggiungendo nel 2003 le 800 mila unità (paria 4 miliardi di dollari di fatturato).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here