Intel ritarda il rilascio del processore Xeon a 32 bit

A causa di alcuni problemi relativi al confezionamento dei chip, l’introduzione del primo processore Xeon a 32 bit, sviluppato intorno al nucleo del Pentium 4 d’Intel, slitterà alla fine del mese. Inizialmente, la distribuzione del processore era stata …

A causa di alcuni problemi relativi al confezionamento dei chip, l'introduzione del primo processore Xeon a 32 bit, sviluppato intorno al nucleo del Pentium 4 d'Intel, slitterà alla fine del mese. Inizialmente, la distribuzione del processore era stata pianificata per oggi. Il processore, che offrirà una velocità superiore a 1.4 GHz e che è identificato con il nome in codice Foster, verrà inizialmente presentato nelle workstation. Le nuove caratteristiche del chip destinate ai server non saranno infatti rese disponibili fino alla seconda metà di quest'anno, quando Intel rilascerà un chip-set in grado di supportare due processori Pentium 4. Attualmente, il processore Intel più veloce destinato ai server è rappresentato da un Pentium III Xeon a 1GHz con 256Kb di cache. I prossimi modelli del processore non utilizzeranno più il nome Pentium III. Il processore Xeon è attualmente destinato al segmento delle workstation e dei server a basso livello. Per i sistemi superiori, Intel ha previsto il Pentium III Xeon a 900 MHz con 2 Mbyte di cache. Il processore Xeon a 1 GHz viene proposto a 425 dollari mentre la versione a 900 MHz con 2 Mb di cache viene offerta a 3.692 dollari, entrambi per lotti da 1.000 unità. Verso la fine di questo trimestre, infine, Intel rilascerà ufficialmente il suo primo processore Itanium a 64 bit, progettato per consentire alla società di competere nel segmento dei server ad alte prestazioni, attualmente dominato da sistemi Unix.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here