Intel lascia il silicio per ridurre i consumi dei chip

Un’innovativa tecnologia,basata su un materiale con un altissimo valore dielettrico, permetterebbe di costruire chip con un maggiore numero di transistor e con una minore dissipazione di calore. Unico neo: non si vedranno effetti pratici prima del 2007

5 novembre 2003 La notizia è di quelle che potrebbero dare il via a
una nuova era nell'Information Technology: Intel ha annunciato
una tecnologia tramite la quale si potrebbe realizzare un nuovo tipo di
transistor non più basato sul silicio ma su un materiale con un
altissimo coefficiente dielettrico di cui ancora non sono stati
svelati i dettagli. L'utilizzo di questo nuovo componente di base consentirebbe
di creare processori con un più elevato numero di transistor e
con un minore consumo energetico (e quindi dissipazione di
calore).


Per contro, però, per parlare di eventuale nuova era bisognerà aspettare sino
al 2007, quanto questa tecnologia dovrebbe finalmente essere tradotta in
prodotti commerciali. In altre parole, nel frattempo i concorrenti di Intel
potrebbero anch'essi disporre di una tecnologia equivalente e quindi si
perderebbe l'enorme valore competitivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here