Intel, il futuro e peer-to-peer

Intel, Ibm e Hp hanno formato un gruppo di studio per lo sviluppo del cosiddetto peer-to-peer computing, tecnologia in grado di rendere obsoleta la centralità dei server. I 19 membri del gruppo lavoreranno alla creazione di uno standard ritenuto …

Intel, Ibm e Hp hanno formato un gruppo di studio per lo sviluppo del
cosiddetto peer-to-peer computing, tecnologia in grado di rendere
obsoleta la centralità dei server. I 19 membri del gruppo lavoreranno
alla creazione di uno standard ritenuto forza motrice per i prossimi
sviluppi di Internet. Secondo Patrick Gelsinger, vice presidente e
chief technology officer di Intel, questa tecnologia, che in passato
ha avuto un grande impatto sul computing di tipo consumer, potrà,
infatti, dimostrasi fondamentale anche nel settore business. "In
una struttura di rete peer-to-peer i computer dialogano direttamente
tra loro per distribuire task che possono essere eseguiti quando le
macchine non sono in uso
- ha affermato Gelsinger -. In questo
modo i server non sono più alla base della struttura di rete per
distribuire i carichi"
. Secondo una stima Intel il numero di
computer di una normale impresa dispone in media due volte e mezza la
potenza di un server, elemento che permette alle società di
risparmiare, avvantaggiandosi delle risorse interne esistenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here