Intel costruisce chip InfiniBand

InfiniBand, la nuova tecnologia per lo scambio dati tra server, sistemi di storage e reti, si sta per materializzare. Anche Intel ne ha annunciato il supporto, dando impulso a uno standard ancora in via di sviluppo. I piani della società stabili …

InfiniBand, la nuova tecnologia per lo scambio dati tra server,
sistemi di storage e reti, si sta per materializzare. Anche Intel ne
ha annunciato il supporto, dando impulso a uno standard ancora in via
di sviluppo. I piani della società stabiliscono la creazione dei chip
nelle differenti tipologie, ma anche il rilascio delle loro
specifiche ad altri costruttori. Inoltre, Infiniband sarà incorporata
nei chip set, una operazione che renderà la tecnologia uno standard
sui server Intel-based. Altri produttori stanno lavorando agli stessi
processori, tra questi Ibm, Agilent e Lucent, ma la criticità per
Intel è soprattutto rappresentata dalla possibile offerta di una
alternativa ai sistemi proprietari Hp, Compq e Sun Microsystems. Lo
sforzo alla creazione di chip basati su InfiniBand arriva dopo mesi
di battaglia tra due tecnologie sostenute da differenti alleanze. Da
una parte Intel, Sun e Dell promuovevano con Future Input/Output una
tecnologia potente ma costosa, dall'altra Ibm, Compaq e Hp offrivano
con Next-Generation I/O una tecnologia meno costosa, ma anche meno
potente. La soluzione della competizione, costata a Intel un tasso di
crescita inferiore rispetto alla diffusione dei server Unix
proprietari, si è trovata in InfiniBand, una tecnologia che
permetterà un'offerta di prodotti diversificata da produttore a
produttore. Inizialmente Intel produrrà, per esempio, chip con una
velocità di collegamento a 2,5 Gigabit per secondo per sistemi di
fascia bassa; Ibm, invece, ne quadruplicherà da subito la potenza.
Alla fine della realizzazione dei suoi chip, Intel ha annunciato che
venderà ai produttori di hardware e software i sistemi di sviluppo
InfiniBand in modo da permettere la creazione di sistemi completi
basati su questa tecnologia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here