Ingram: un secondo trimestre in calo, come previsto

Fatturato in calo e perdita operativa a causa del generale rallentamento nelle vendite in tutto il mondo. La ripresa forse dal prossimo trimestre

Nel secondo trimestre dell’esercizio in corso, chiuso il 30 giugno, Ingram Micro ha registrato un fatturato di 6 miliardi di dollari, in linea con le previsioni riviste e comunque in calo rispetto ai 7,3 miliardi di dollari messi a segno nel pari periodo dell’anno precedente. Rispetto al trimestre precedente sembra dare buoni frutti la manovra di riduzione dei costi: le spese operative risultano infatti ridotte di 22 milioni di dollari. Quanto agli utili, escluse le spese di riorganizzazione e le spese straordinarie, Ingram avrebbe registrato utili per 2.6 milioni di dollari. Complessivamente, però, il trimestre si è chiuso con una perdita di 12 milioni di dollari, pari a 0,08 dollari ad azione. Lo scorso anno Ingram aveva registrato un utile di 33 milioni dollari. L’andamento negativo è legato al calo nella domanda di prodotti tecnologici, che hanno influenzato non solo il mercato americano, ma anche le vendite worldwide, in calo del 16%. Qualche miglioramento è però previsto per il terzo trimestre dell’esercizio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here