In Italia sono cambiate le caratteristiche dei competitor

Il mercato della Business intelligence ha subìto forti cambiamenti, dopo le acquisizioni da parete di importanti vendor, per cui MicroStrategy «ha dovuto adottare un diverso posizionamento – afferma Francesca Giudice, country manager di MicroStrategy I …

Il mercato della Business intelligence ha subìto forti cambiamenti, dopo le acquisizioni da parete di importanti vendor, per cui MicroStrategy «ha dovuto adottare un diverso posizionamento - afferma Francesca Giudice, country manager di MicroStrategy Italy -. Parlando della situazione italiana, prima eravamo in tanti a proporci allo stesso cliente, oggi ci vediamo a competere con fornitori maggiori, che hanno un'offerta diversificata e questo, sicuramente, influisce sulle decisioni di scelta del cliente. La nostra posizione è, comunque, solida, se consideriamo il fatto che abbiamo clienti prestigiosi di fascia alta che continuano a consolidare il loro installato, come per esempio Consip».

In Italia, la Bi presenta un forte potenziale di crescita, sia in termini di aziende sia in riferimento alle diverse aree funzionali all'interno della stessa impresa, potenziale legato al ruolo strategico che assumono il controllo e le analisi del patrimonio informativo aziendale.

«La scelta verso una soluzione di MicroStrategy - sostiene Giudice - si fonda su tre elementi principali: la piattaforma, capace di raccogliere i dati da tutte le fonti, indipendentemente dalla loro eterogeneità; la completezza degli strumenti, riferibili ai cinque stili, cioè scorecard e dashboard, reporting, analisi Olap, allarmi e avvisi proattivi e infine la semplicità d'uso per l'utente finale».

Per le imprese che seguono una filosofia best-of-breed, secondo la manager, MicroStrategy mantiene una posizione di forza nella fase di software selection, ma «non vanno dimenticati anche l'elevato ritorno d'investimento offerto dalle nostre soluzioni, la metodologia, la formazione e i servizi a supporto dell'utente nella fase di installazione e di avviamento del progetto».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here