In cerca di un Killer

Quale sarà la killer application che porterà i Pad nel mondo delle imprese?

C’è voglia di killer application nel mondo dei Pad, dei tablet, degli slate, qualunque nome si voglia dare a una categoria di prodotti che dall’inizio dell’anno sta galvanizzando l’attenzione dei media e dei consumatori.
A tal punto da rappresentare quasi una minaccia per il comparto dei pc tradizionali, notebook e netbook in particolare.

Non siamo ancora alla cannibalizzazione, questo no. Certo è che ieri sia Gartner sia Idc hanno puntato il riflettore proprio sui Pad per trovare l’una la spiegazione a crescite inferiori al previsto nelle vendite di pc nel terzo trimestre dell’anno, l’altra la ragione del rinnovato favore nei confronti delle macchine Mac, per lo meno sul mercato statunitense.
Gartner lo dice chiaramente: molti consumatori, perché è della propensione di acquisto da parte del mercato consumer che si sta parlando, hanno assunto un atteggiamento attendista nei confronti dei Pad. Evitando, per il momento, di acquistare un pc.
Idc, dal canto suo, si dice convinta che l’ascesa di Apple al terzo posto della classifica statunitense dei produttori di pc, posizione mai raggiunta in precedenza, sia da attribuire all’effetto virale dell’iPad, che rappresenta un potente strumento per aumentare la brand awareness.

E poi ci sono le stime di Canalys, che parla di un salto da 4 milioni di Pad venduti in Emea a fine 2010 agli oltre 25,6 milioni previsti per il 2014. Numeri impressionanti, senza dubbio. Che fanno tuttavia sorgere una domanda. Dove finiranno tutti questi Pad?
Ipotizzare un loro ingresso nel mondo delle imprese più che logico è conseguenza a una rapida adozione sul mercato consumer. Del resto, qualche primo passo significativo si è già registrato, ad esempio in Sap.
Quel che manca, ancora, sono le applicazioni specifiche.
Anzi. A voler ben vedere quel che manca è la applicazione specifica.
Quella in grado di muovere opinioni e mercato.
La killer application, in sintesi estrema.
Per gli smartphone il la lo diedero le mail in mobilità.
E per i Pad?
Si accettano scommesse.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here