In Campania 25 milioni per le nuove tecnologie

Il termine per la presentazione delle domande scade il 10 luglio

La Regione Campania ha varato un bando per la concessione di aiuti - in regime "de minimis" - alle Pmi, per promuovere l'innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante le tecnologie Ict. Le risorse disponibili sono pari a 25 milioni di euro. Il bando attua l'obiettivo operativo 5.2 (attività "sub B") del Fesr Campania 2007-2013. Il termine per la presentazione delle domande scade venerdì 10 luglio


Il bando prevede la concessione di aiuti alle Pmi per promuovere l'innovazione organizzativa, di processo e di prodotto, mediante il ricorso alle tecnologie Ict. Il limite massimo delle agevolazioni è di 200mila euro.
Il bando si rivolge in particolare alle piccole e medie imprese, sia in forma singola che associata (per esempio consorzi e cooperative). Le agevolazioni vengono erogate sotto forma di contributi in conto capitale, a fronte di programmi di investimento da realizzare "in unità locali - come riporta il bando - in uno dei Comuni della Regione Campania". Non può essere presentata più di una domanda di agevolazione con riferimento alla stessa "unità locale". La Regione provvederà ad approvare le graduatorie provvisorie dei progetti ammessi, nonché l'elenco dei progetti esclusi, che saranno pubblicati anche sul sito internet istituzionale
(www.regione.campania.it).


La graduatoria sarà formata secondo l'ordine decrescente del punteggio assegnato a ciascun programma.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here