In arrivo il bando “Più sviluppo” per le Pmi piemontesi

L’iniziativa che mette in campo 22 milioni di euro è finalizzata a fornire sostegno alle imprese della regione per consentire loro di recuperare o rafforzare la propria competitività e creare nuova occupazione.

La Regione Piemonte ha pubblicato il bando "Più
Sviluppo
", agevolazione a sostegno delle Pmi con almeno un'unità locale, produttiva o di
ricerca in Piemonte, che intendono rafforzare la propria competitività e
incrementare l'occupazione, tramite un investimento non inferiore a 2 milioni
di euro
.

La misura prevede una concessione dell'aiuto negoziata con l'impresa.

Le risorse disponibili sono pari a 22.000.000
euro,
di cui 20.000.000 euro messe a disposizione dalla Banca Europea degli Investimenti (Bei), che verranno utilizzati sotto forma di finanziamento agevolato
e 2.000.000 euro di risorse regionali, che verranno utilizzati sotto forma di contributo a fondo perduto

Per essere
considerato ammissibile, l'investimento
deve generare a regime, rispetto all'occupazione precedente, le
seguenti ricadute occupazionali:

-nel
caso di piccole imprese, almeno 10 nuovi occupati (6 in caso di centri di
ricerca);

b) nel caso
di medie imprese, almeno 20 nuovi occupati (12 in caso di centri di ricerca).

Progetti
di importo
minimo
pari a 2.000.000
euro (per le piccole
imprese) o 3.000.000
euro (per le medie imprese)
dovranno essere destinati alla
creazione di un nuovo stabilimento o centro di ricerca,
all'estensione di uno stabilimento o di un centro di ricerca esistente,
alla diversificazione della produzione di uno stabilimento, anche attraverso prodotti aggiuntivi, alla trasformazione del processo produttivo complessivo di uno stabilimento.

L'agevolazione
è corrisposta nella forma del finanziamento agevolato, mediante l'utilizzo
delle risorse Bei per un ammontare massimo di 4 milioni, al quale si aggiunge
un contributo a fondo perduto, calcolato in riferimento all'importo del
finanziamento Bei erogato.

Le domande
possono essere inviate via internet, a partire dalle ore 9.00 dell'11
febbraio 2013 fino alle ore 17.00 del 4 aprile 2013
, compilando e rilasciando
telematicamente il modulo reperibile sul sito www.finpiemonte.info.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here