Imprese italiane: crescono i gruppi d’impresa

In Italia il loro numero ha superato quota 80mila. Al loro interno sono comprese oltre 183mila imprese che impiegano più di 5,7 milioni di addetti in continuo calo.

Stando alla fotografia scattata dall'Istat nell'ultima rilevazione 2009, in Italia, i gruppi d'impresa supererebbero quota 80mila comprendendo al proprio interno più di 183mila imprese dove trovano impiego oltre 5,7 milioni di addetti.

Ma nonostante la numerica comparata al 2008 dica che, nel nostro Paese, i gruppi d'impresa sono cresciuti del 5%, a livello di addetti coinvolti nelle imprese attive e residenti si parlerebbe, invece, di un decremento dello 0,5%.

Lo stesso che, concentrato nelle classi di maggiori dimensioni, riflette il calo di addetti del 2% rilevato nel totale delle imprese censite all'interno dell'Archivio Statistico delle Imprese Attive, dove i gruppi coinvolgono circa un terzo degli occupati.

Ciò detto, anche se il 76% dei gruppi è composto da una o due imprese attive, sono quelli con strutture più articolate, ossia superiori alle 10 aziende residenti, a rivestire un ruolo decisivo dal punto di vista occupazione.

Al loro interno sarebbero, infatti, impiegati quasi 2 milioni di addetti. Secondo l'Istat, inoltre, l'11,7% dei gruppi con almeno una impresa attiva residente sarebbe controllato da un soggetto non residente, con una dimensione media pari a 148 addetti per gruppo contro una dimensione media di 61 addetti nei gruppi con vertice residente.

Infine, le società di capitali che appartengono a gruppi e impiegano oltre 500 addetti al proprio interno, peserebbero per il 94% sul totale di questa classe dimensionale, con punte che arriverebbero a toccare addirittura la copertura totale dei settori a maggiore intensità tecnologica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here