Impactxoft oltre il Cad parametrico

Impactxoft ha presentato in Italia IX Design, una soluzione di modeling che sarà rilasciata alla fine del mese e che promette di dare contributi rivoluzionari a tutto il comparto dell’engineering e del design. La soluzione, come illustrato dal C …

Impactxoft ha presentato in Italia IX Design, una soluzione di
modeling che sarà rilasciata alla fine del mese e che promette di
dare contributi rivoluzionari a tutto il comparto dell'engineering e
del design.
La soluzione, come illustrato dal Ceo della società californiana,
l'italiano Attilio Rimoldi, si pone oltre il Cad parametrico,
introducendo il concetto di modeling funzionale e abbinandolo a
quello della collaboration. In base a quanto presentato nel corso di
Smau Impresa, la tecnologia di ImpactXoft è in grado di comprendere a
cosa servono gli elementi geometrici che si creano durante un
progetto e di aggiungere, o eliminare, quelli che, funzionalmente non
sono utili. In sostanza, il functional modeling introdotto dalla
società di Rimoldi genera un modello con alto livello di astrazione,
basato sulla geometria generativa e capisce le funzioni
comportamentali. A differenza del modello parametrico, quello
funzionale non si limita a creare oggetti, ma genera relazioni fra di
loro.
In abbinamento al functional modeling, ImpactXoft introduce un
concetto allargato di collaboration in tutta l'area della
progettazione industriale. Rimoldi, infatti, ha parlato di parallel
processing che consente la progettazione simultanea di un prodotto a
designer, ingegneri, responsabili marketing e di logistica. Tutti
questi attori della gestione di un prodotto, con la soluzione di
ImpactXoft possono vedere, via Web ed e-mail, la stessa fase di
sviluppo di un progetto e intervenire su di esso in base alle proprie
caratteristiche e ai propri permessi. Tutto ciò è possibile perché la
tecnologia della società californiana permette di compattare i dati
tecnici in particolari algoritmi che occupano, mediamente, pochi Kb
(e quindi possono essere condivisi anche con una linea a 28.8 Kbps).
Fra i primi utilizzatori di questa tecnologia c'è la casa
automobilistica Toyota, che ha annunciato di voler sfruttare la
progettazione real time di IX Design per ridurre il tempo di
gestazione di un'autovettura da un anno e mezzo a soli 8 mesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here