Immersività, smart machines e piattaforme i tre hype del business digitale

Gartner ha rilasciato la versione aggiornata del suo Hype Cycle per le tecnologie emergenti, come sempre orientato al mantenimento del vantaggio competitivo di aziende ed organizzazioni. Lo Hype Cycle for Emerging Technologies 2016, che fa parte dell'Hype Cycle Special Report for 2016, fornisce una prospettiva intersettoriale sulle tendenze che strateghi aziendali, leader di ricerca e sviluppo, team tecnologici e più in generale tutti i leader aziendali emergenti dovrebbero prendere in considerazione nello sviluppo del proprio portafogli di tecnologie emergenti.

Analizzando oltre 2.000 tecnologie si rivelano tre chiari filoni, pronti per ricevere la massima priorità nel business digitale.
L'immersività delle esperienze, l'età delle macchine intelligenti percettive e la rivoluzione delle piattaforme sono le tre tendenze tecnologiche globali che cooperando con le piattaforme di business intelligence consentono alle aziende di connettersi con nuovi ecosistemi.
Cio e dirigenti d'azienda devono collaborare in modo proattivo “per massimizzare il valore e superare gli ostacoli legali e normativi", ha dichiarato Mike J. Walker, direttore della ricerca di Gartner.

La percezione delle macchine

Le esperienze immersive introdurranno trasparenza tra persone, imprese e cose. La tecnologia diventa più adattabile, contestuale e fluida in tutti gli ambienti. Tra i suggerimenti troviamo affective computing,  interfaccia tra computer e cervello, human augmentation, display volumetrici, stampa 4D, connected home, nanotubi, realtà aumentata e virtuale con controllo gestuale dei dispositivi. I vari argomenti sono molto lontani tra di loro, forse ad indicare che più che un'area omogenea questa sezione cerca di raccogliere suggestioni che ancora non hanno una valenza davvero strategica.
L'età delle perceptual smart machine è forse il più attraente dei tre paradigmi. L'esplosione della quantità di dati e della capacità di elaborazione verranno affrontati con reti neurali di capacità senza precedenti, rispondendo alla sfida della complessità nella soluzione di problemi.
Le organizzazioni che stanno esplorando quest'area dovrebbero prendere in considerazione le seguenti tecnologie: smart dust, machine learning, assistenti personali virtuali, cognitive expert advisors,  intermediazione contestuale, smart data discovery, interfacce di conversazione, droni commerciali, veicoli autonomi ed altri tipi di robot. Ma a nostro avviso l'uso indiscriminato che si fa del termine “macchina” in ambienti anche molto diversi (elettroniche, processori, robot, veicoli) la dice lunga sulla modernità dei modelli ai quali la nostra società fa riferimento.

Blockchain, IoT ed altri software

La rivoluzione delle piattaforme è l'area più vicina alla classica Ict, ma forse quella a maggior contenuto d'innovazione disponibile, almeno a nostro avviso. Blockchain, piattaforme per IoT, neuromorphic hardware, quantum computing e tutto ciò che è software defined sono argomenti già oggi di grande diffusione, con impatto sulla competitività immediata. Le organizzazioni devono comprenderle in modo proattivo e ridefinire la strategia per creare modelli di business basati sulla piattaforma.

Un webinar gratuito

"Il ciclo di hype per tecnologie emergenti è unico tra le ricerche analoghe, perché distilla intuizioni strategiche da più di 2.000 le tecnologie in un insieme di saperi emergenti", ha detto Walker. Come sempre, l'analisi si spande su un periodo da 5 a 10 anni, che nella tecnologia è molto lungo, permettendo quindi aggiustamenti nel corso degli anni. Andando a riguardare i trend indicati da Gartner in passato non troviamo più in evidenza categorie quali stampa 3D industriale o gamificazione, certamente presenti tra le duemila in analisi ma oggi meno evidenti per una visione impostata su macroaree.
Ulteriori informazioni nel webinar gratuito Gartner Hype Cycles 2016: Major Trends and Emerging Technologies .

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here