iMac più cari da Apple

A fronte della crescita del costo di Ram e Lcd, la società ha deciso di ritoccare il listino del suo ultimo nato. La decisione è vista con scetticismo dagli analisti che, sostengono, potrebbe giovare ai concorrenti del mondo pc.

L'aumento del prezzo della memoria (+300% nell'ultimo periodo) e degli
schermi Lcd (+25%) sta influendo in modo sostanziale sul costo di diversi
prodotti. Uno di questi è il nuovo iMac, che disponibile da pochissimo tempo, ha
visto immediatamente lievitare il proprio listino. Il ritocco operato da Apple
non è sostanziale ma comunque sensibile: il modello entry è passato da 1.699
euro a 1.745 euro, mentre il top di gamma è salito a 2.299 euro partendo da
2.199 euro. La società ha comunque sottolineato che questo rincaro non
influenzerà gli ordini in essere che verranno evasi al prezzo precedente.


Alcuni analisti hanno però voluto mettere in evidenza che il nuovo prezzo
potrebbe far cambiare un trend che sinora aveva caratterizzato gli ultimi iMac,
ossia la difficoltà di far fronte alle richieste. Apple ha di recente fatto
sapere di aver aumento la produzione e di aver raggiunto le 5.000 unità
giornaliere. Questo però non è ancora abbastanza per soddisfare gli utenti. E
così ancora oggi si rischia di aspettare anche qualche mese per avere il proprio
iMac. Tuttavia, fanno notare gli analisti, oltre al design ricercato, una
caratteristica che aveva contribuito al successo del nuovo nato in casa Apple
era il prezzo decisamente competitivo. Ciò aveva spinto i costruttori di pc ad
abbassare il costo dei modelli concorrenti dell'iMac a cifre che sono arrivate
sino a essere 300 dollari inferiori (come nel caso di Gateway). Queste aziende,
che possono sfruttare costi dei componenti più bassi di quelli praticati ad
Apple in virtù di ordinativi molto più consistenti, vedono ora aumentare il
divario di prezzo a loro favore. E ciò, assieme alle lunghe attese potenziali,
potrebbe dissuadere diverse persone dall'acquistare un iMac, inducendole a
puntare su un più economico, e immediatamente disponibile, pc con schermo
Lcd.
Ovviamente, i responsabili di Apple sono di tutt'altra opinione e
ritengono che non esista una vera concorrenza tra l'iMac e un personal computer
con schermo Lcd staccato. Piuttosto, fanno notare i manager della casa di
Cupertino, la competizione si ha nei confronti dei flat panel pc, che hanno un
prezzo simile a quello dell'iMac.


Tra le supposizioni degli analisti e le smentite dei manager, spunta però un
fatto concreto ed è la prossima disponibilità di un nuovo iPod, che avrà un hard
disk con capacità di 10 GB (ossia doppia rispetto a quella attuale) e sarà
dotato di un software che, oltre alle canzoni, consentirà di usare il
dispositivo come organizer per memorizzare numeri di telefono, indirizzi e altri
tipi di informazioni. Il prezzo dovrebbe essere circa 100 euro superiore
all'attuale e cioè di 549 euro (Iva esclusa).


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here