Il valore aggiunto nella formazione di Pipeline

Dal 1991 la società è focalizzata sul training con una divisione dedicata. Nel 2004, in qualità di Microsoft Gold Partner for Learning Solutions, ha formato oltre 4.000 persone. L’offerta contempla anche corsi personalizzati, nel luogo scelto dal cliente.

Pipeline è una realtà italiana che dal 1991 opera nell’area dei servizi professionali e che oggi è organizzata in due divisioni: Formazione & Consulenza e Sistemi & Soluzioni. Nel 2004 la società ha svolto circa 500 attività di formazione rivolte a quattromila persone, per complessive 1.200 giornate di corsi. "In qualità di Microsoft Gold Partner for Learning Solutions - ci spiega Francesca Antonacci, Training and Certification consultant - la formazione che Pipeline svolge è per il 90% su prodotti Microsoft, la quale per dare questa elevata qualifica a un suo partner pretende tutta una serie di requisiti di qualità. La nostra offerta contempla corsi a calendario in aula, ma anche soluzioni formative personalizzate in base alle specifiche esigenze del cliente. In questo caso l’approccio che adottiamo è quello di andare presso l’azienda, capire con i responsabili It quali sono le aree di intervento, per poi programmare un percorso formativo mirato. Il corso, in molti casi, può anche essere effettuato presso il cliente, se c’è un significativo numero di partecipanti".

Corsi in tutta Italia


In particolare la società è specializzata in corsi relativi ai prodotti di sviluppo e a sistemi operativi, per cui molti interventi formativi si sono concentrati su Visual Basic Net e Windows Server 2003. "I nostri corsi sono brevi, al massimo durano cinque giorni, e oggi sono rivolti soprattutto ai professionisti It - osserva Antonacci - dal momento che per quanto ci riguarda è calata negli ultimi anni la richiesta di formazione di fascia bassa per gli end user. Infatti, quest’area è stata in gran parte assorbita dal Fondo Sociale Europeo, che consente alle aziende di attingere ai finanziamenti messi a disposizione dalla Comunità. Va anche detto, però, che dal ’95 a oggi si è alzato il livello di conoscenza di base degli utenti finali, per cui in un periodo di budget ridotti le aziende puntano ad assumere personale con già gli skill di base. Un settore che, invece, ci sta dando soddisfazione e che sta investendo in modo significativo sulla formazione è quello della Pubblica amministrazione locale, quindi comuni, regioni ed enti, per la quale stiamo facendo una serie di corsi sia in Lombardia che in altre regioni. Per i nostri trainer non è un problema muoversi in tutta Italia, tant’è che per due anni siamo stati formatori unici per le tecnologie Microsoft presso la base Onu di Brindisi, dopo aver vinto una gara d’appalto molto selettiva".


Pipeline, inoltre, in quanto consulente di Microsoft, collabora con Assinform nella definizione dei profili professionali oggi più diffusi nell’It, e quindi è in grado di definire qual è il percorso formativo che serve per ogni singola figura. Delineando una serie di competenze da possedere e attività che una figura deve saper svolgere, sa proporre il percorso formativo che può servire per coprire eventuali carenze formative. A questo proposito, in particolare, Antonacci osserva che tra le competenze formative più richieste dalle aziende ci sono quelle relative a strumenti di collaboration (SharePoint e Exchange) e quelle relative alla sicurezza, dove Pipeline è già presente con un programma di corsi, ai quali nel 2005 si aggiungerà una nuova serie di seminari sulla sicurezza rivolta agli sviluppatori Microsoft .Net. Di recente, la società è stata coinvolta anche nella formazione sulle Business Solutions (Navision e Axapta) di Microsoft.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here