Il test di Pinnacle Remix

Prova su strada del sequencer audio che permette di creare brani completi e loop in formato Wav o Aiff

ottobre 2003 Remix è un sequencer audio Real-Time, ovvero un software
che consente di creare brani musicali completi a partire da clip (frammenti audio)
e loop (frammenti audio che si ripetono ciclicamente, per esempio un giro di basso
o un ritmo di batteria) in formato Wav o Aiff, non solo costruendo il brano usando
i clip come “mattoncini”, ma anche lanciandone in tempo reale l’esecuzione.

In questo modo si trasforma da semplice sequencer audio, di cui un celebre
esempio è Music Maker della Magix, in uno strumento virtuale per jam
session. Per esempio è possibile animare un’intera serata con musica
in stile dance, house o techno creata in tempo reale tramite l’interfaccia
di Remix.

La storia di questo software è decisamente intricata: realizzato dalla
Ableton come versione “light” del sequencer audio “Live 2”,
già da noi recensito sul numero di maggio, è stato licenziato
alla celebre software house musicale Steinberg, acquisita da Pinnacle.

Interfaccia “straniera”, ma chiara
e funzionale

I creatori di Remix sono dunque i programmatori tedeschi della Ableton, e la
cosa è confermata dall’interfaccia piatta, priva di effetti 3D,
ma molto funzionale e chiara, grazie alla lunga descrizione, in apposita finestra
di info sempre visibile, di tutti gli oggetti su cui passa il puntatore (purtroppo
le lingue supportate sono solo inglese, francese o tedesco).

L’interfaccia è organizzata in due schermate accessibili in alternativa:
la prima, Arranger, è l’usuale interfaccia di creazione di brani
a partire da clip e loop audio, dotata di controlli stile registratore, finestra
di gestione delle tracce, editor grafico WAV con forma d’onda, e gestione
dei loop che ricorda il celebre Acid della Sonic Foundry. Tra le funzioni più
interessanti citiamo Warp, che adatta in tempo reale clip audio diversi al tempo
e alla tonalità del brano senza modificarne la timbrica.

La seconda schermata, Session View, consente di controllare tutti i clip contemporaneamente,
basta cliccare su un clip e questo viene “lanciato” senza interrompere
l’esecuzione, mentre minuscoli grafici a torta ruotano in tempo reale
indicando il numero di loop eseguiti da ciascun clip.

La creatività permessa da questa interfaccia è notevole, in qualunque
momento possiamo far partire un diverso giro di basso, una parte vocale, un
assolo di chitarra o di batteria. Se un determinato arrangiamento ci piace particolarmente,
possiamo salvarlo come Scena, ovvero una sezione musicale multitraccia attivabile
con un clic del mouse (ogni brano può avere un massimo di 16 scene, per
esempio Intro, Strofa, Ritornello, Special). Remix può caricare effetti
VST (standard degli effetti usato dal celebre Cubase), ed è già
dotato di effetti proprietari (Compressore, Equalizzatore, Chorus) più
funzioni di Transpose, Detune, Quantize e così via.

Discoteca casalinga
In prova Remix ci ha colpito per le grandi possibilità creative: sono
già disponibili 500 MB di clip di alta qualità, ed importando
clip da noi campionati possiamo inserire qualunque tipo di suono, i clip audio
sono adattati in automatico al tempo e alla tonalità del brano, è
possibile salvare gli arrangiamenti, registrare audio live, registrare i movimenti
del mixer automatizzandoli, esportare i brani come file WAV per masterizzarli
su CD audio. La qualità audio è eccellente, e dipende solo da
quella dei clip utilizzati.

Rispetto al “fratello maggiore” Live 2 della Ableton, Remix costa
solo 49,95 euro contro ben 332, e ha limitazioni importanti solo per un uso
professionale: tra le funzioni presenti solo in Live 2 segnaliamo il supporto
audio a 24 bit/96 KHz, un numero illimitato di tracce e scene, il supporto ASIO
(standard professionale per sincronizzare l’audio multitraccia), la possibilità
di preascoltare in cuffia le tracce (come un vero deejay).

L’economico Remix è dunque la soluzione ideale per la maggior
parte degli utenti, che possono accedere alla creazione live di brani audio
e, senza avere alcuna conoscenza musicale, realizzare in tempo reale musica
ideale per trasformare una festa casalinga in un evento stile discoteca, o creare
brani in diversi stili musicali.

Caratteristiche tecniche
Nome: Remix
Produttore: Pinnacle (Steinberg) www.pinnaclesys.it
Caratteristiche: 8 tracce audio, supporto WAV sino a 16 bit
96KHz, adattamento real-time clip audio a tempo e tonalità, jam session
audio, registrazione audio con punch in-out, supporto PlugIn VST, 500 MB di
clip audio inclusi
Requisiti minimi: Processore 400 MHz, 128 MB RAM (192 MB con
Window 2000/XP), 80 MB su disco rigido, scheda audio DirectX compatibile
Sistema operativo: Windows 98 Se/Me/2000/XP, MacOs 9.0 o X
10.1 e superiori

Pro
• Lancio real time di clip audio adattati automaticamente al brano
• Qualità audio elevata
• Interfaccia molto intuitiva
• Prezzo economico

Contro
• Interfaccia non in italiano
• Non supporta tracce MIDI
• Massimo di 8 tracce audio
• Interfaccia graficamente piatta

Prezzo
49,95 euro (IVA compresa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here