Il test della Ricoh Caplio G3

Ideale per scattare immagini al fotofinish, il modello pecca quanto a dimensioni e memoria interna. Il prezzo è molto competitivo

ottobre 2003 La Caplio G3 è la prima fotocamera digitale di casa
Ricoh che viene testata nei PC Open Labs. L’unico vero pregio che emerge
è il prezzo, assolutamente competitivo rispetto alle altre concorrenti
da 3 Mpixel.

Il corpo macchina, infatti, risulta da subito ingombrante e piuttosto pesante
e anche l’ergonomia non convince: impugnandola con una sola mano la mancanza
di zone antiscivolo non favorisce certo una presa salda e anche il posizionamento
dei pulsanti sul retro non è dei più comodi.

Il rivestimento in lega di magnesio garantisce una buona solidità ma
non offre alcuna protezione al display, troppo esposto in caso di urti.
L’obiettivo Zoom 3x può essere utile per inquadrare soggetti lontani,
mentre da vicino possiamo usufruire di una modalità “macro”
molto potente, per inquadrature di soggetti ravvicinati fino ad un centimetro
come fiori o anche documenti di testo, naturalmente premunendoci di disattivare
il flash che altrimenti potrebbe bruciare l’immagine a causa della distanza
insufficiente.

Sul lato destro troviamo uno sportellino per contenere la scheda di memoria
e le batterie. La memoria da 8 MB integrata deve essere affiancata da una scheda
esterna (SD e MMC card che bisogna acquistare separatamente) considerando che
la sua capacità alla massima risoluzione permette di registrare solo
cinque fotografie.

Per quanto concerne le batterie, nella confezione troveremo due stilo alcaline
che daranno un’autonomia assai inferiore rispetto al pacchetto ricaricabile
agli ioni di litio venduto separatamente, che sarà bene tenere in considerazione
in caso decideste di acquistare questa digitale.
Utilizzando batterie ricaricabili infatti l’autonomia cresce molto, consentendo
fino a 3.500 scatti in condizioni di massimo risparmio energetico e fino a 350
scatti in condizioni di utilizzo normali, ossia utilizzando LCD, flash, zoom
e anteprima di tutte le immagini.

La G3 si configura come macchina ideale per un uso familiare, adatta a fotografare
velocemente anche le scene più inaspettate, grazie ad una prontezza di
scatto davvero notevole, appena 0,14 secondi, tempo inferiore rispetto alle
macchine fotografiche reflex di piccolo formato e ad un sistema di messa a fuoco
automatico funzionale e rapido. Questo discorso vale in realtà solo se
intendiamo scattare di giorno, senza l’ausilio del flash, il cui caricamento,
soprattutto dal terzo scatto consecutivo, diviene molto lento, con un’attesa
anche oltre i 5 secondi.

Grazie ad una particolare funzione è possibile catturare 16 fotogrammi
in sequenza in due secondi, che potremo successivamente analizzare singolarmente
o far scorrere velocemente, ottenendo l’effetto di un’animazione.

Impostando la modalità M, utile se non sappiamo il momento esatto in
cui iniziare la sequenza, la fotocamera memorizzerà i fotogrammi nei
due secondi successivi al rilascio del pulsante di scatto; in modalità
S, al contrario, gli scatti verranno memorizzati appena dopo la pressione del
tasto.

A parte questa funzione particolare il menu si rivela semplice da navigare
ed essenziale nelle funzioni e nelle impostazioni: ruotando la corona posta
intorno al pulsante di accensione, nella parte superiore del corpo macchina,
si può scegliere di utilizzare la modalità manuale, a scene (6
in totale), girare un breve filmato o registrare commenti vocali. Per quest’ultima
scelta la durata della registrazione è di oltre 15 minuti con la sola
memoria da 8 MB.

Nella confezione troverete anche due CD Rom contenenti i driver necessari all’installazione
su PC o Mac e il software Kodak EasyShare, per facilitare le operazioni di scaricamento
e archiviazione delle immagini in album fotografici.

Caratteristiche tecniche
Produttore: Ricoh www.ricoh.it
Modello: Caplio G3
Sensore: CCD da 3,2 Mpixel
Memoria: interna 8 MB, SD, MMC Card
Obiettivo: f=5,5-16,5 mm
Risoluzione max: 2.048 x 1.536
Zoom ottico/digitale: 3x/3,4x
Monitor LCD: TFT 1,6 pollici
Flash: on, off, auto, sincronizzazione lenta, occhi rossi
Fuoco: da 1 cm
Mirino: ottico, immagine reale
Otturatore: da 8 a 1/2000 sec
ISO: 125/800
Bilanciamento bianco: auto, 4 preimpostati, manuale
Formato: JPEG (EXIF 2,2), TIFF, AVI(video), WAV(audio)
Interfacce: USB, alimentazione, uscita Tv
Alimentazione: 2 batterie AA alcaline o Ni-Mh o batteria ricaricabile
al litio (opzionale)
Dimensioni: 124 x 36,4 x 56 mm
Peso: 230 g con batteria

Pro
• Prezzo contenuto
• Ritardo di scatto da soli 0,14 secondi

Contro
• Ingombrante
• Flash troppo lento a caricare
• Memoria interna ridotta
• Batterie non ricaricabili

Prezzo
330 euro (IVA compresa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here