Il supporto di Etass per i progetti Esprit

Esprit è il programma dell’Unione Europea che, da molti anni, per la promozione dell’information technology nelle aziende del Vecchio Continente. Esso prevede finanziamenti per la realizzazione di progetti che prevedano l’introduzione di nuove m …

Esprit è il programma dell'Unione Europea che, da molti anni, per la
promozione dell'information technology nelle aziende del Vecchio
Continente. Esso prevede finanziamenti per la realizzazione di progetti che
prevedano l'introduzione di nuove metodologie informatiche nelle imprese.
Ma come tutti i programmi di finanziamento europei, anche Esprit presenta
molte difficoltà per le aziende che vogliono partecipare. Ed è per
risolvere questi problemi che sono nate, in Italia come negli altri paesi
dell'Unione, delle società di consulenza specializzate, che sono in grado
di seguire le imprese nel processo di ideazione e presentazione dei
progetti alla Commissione che ha il compito di scegliere quelli che saranno
finanziati.
Una di queste società si chiama Etass (European Trend Association) e ha
sede a Seregno, in provincia di Milano. Etass ha recentemente organizzato a
Milano una conferenza per la presentazione di un evento di grande portata
durante il quale verranno esposti i risultati ottenuti finora dalle aziende
italiane nell'ambito del programma Esprit e le possibilità per i prossimi
anni.
Esprit, infatti, si articola su "programmi quadro" che durano 5 anni.
L'ultimo di questi, il quarto, si è appena concluso e Etass ha colto
l'occasione per tirare le somme. "Fra tutte le nazioni europee che hanno
partecipato al programma negli ultimi 5 anni, l'Italia ha giocato un ruolo
molto importante", ha sottolineato Giorgio Brasaglia, uno dei coordinatori
del programma Esprit. "Il nostro paese si è posizionato fra il secondo e i
l
quarto posto in termini di programmi approvati e finanziati. Le proposte
italiane che sono pervenute al programma Esprit sono state circa il 1% del
totale. Un bel risultato".
Ma non bisogna dormire sugli allori. Entro la fine di giugno partirà il
quinto programma quadro ed è proprio in occasione di questo importante
evento che Etass ha organizzato una conferenza europea, che si terrà dal 2
4
al 26 giugno a Genova, con l'obiettivo di sensibilizzare le aziende alle
opportunità offerte loro dall'Unione Europea nell'ambito del programma
Esprit e di favorire lo scambio di informazioni fra i partecipanti. "Spesso
i processi di business più efficaci vengono tenuti segreti dalle aziende
che li applicano perché sono considerati vantaggi competitivi
fondamentali", ha affermato Basaglia. "Ma noi crediamo che rendere
pubbliche queste informazioni non possa far altro che consentire di
sviluppare processi aziendali migliori".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here