Il retail di Panda guarda al cloud

Presentate le nuove soluzioni di sicurezza per il mercato retail. Nuove release sviluppate in ottica cloud e un nuovo accordo di distribuzione con Cosmos per supportarle.

In un momento in cui il mercato consumer è in flessione, sia per la quantità di competitor sia per la propensione alla spesa degli utenti finali, ”l'importante è giocare di anticipo”.
Ironizza, ma non troppo, Alessandro Peruzzo, amministratore unico di Peruzzo Multimedia, presentando la versione 2012 delle soluzioni di sicurezza di Panda Security.
Aggiungendo poi: ”E' vero, quando si opera sul mercato retail è importante valutare bene i tempi nei quali si esce con i nuovi prodotti sugli scaffali. Ma è altrettanto importante introdurre delle novità reali nei prodotti, che creino il differenziale con le soluzioni precedenti”.

In questo caso, la novità c'è.
Perché le nuove soluzioni di Panda non sono semplici aggiornamenti, ma vere e proprie nuove release nelle quali Panda porta anche verso il mondo consumer la sua visione e il suo approccio cloud.
”La scelta verso il cloud è quasi obbligata. Non si tratta di una semplice wave tecnologica, ma di una necessità quasi obbligata - prosegue Peruzzo - . Ogni giorno i nostri laboratori identificano qualcosa come 70.000 malware: sarebbe impossibile mantenere aggiornate le macchine se non ci fosse una infrastruttura cloud di appoggio”.

La linea oggi comprende quattro prodotti (Internet Security 2012 per Netbook, Antivirus Pro 2012, Internet Security 2012 e Global Protection 2012), con un pricing, oggi ridotto di circa il 10% rispetto alle precedenti release, che arriva al massimo ai 69,90 euro per la soluzione top di gamma nella versione per 3 utenze.

. ”In queste nuove release - interviene Eugenio Fava, product manager della società, - abbiamo pensato a proteggere utenti le cui attività sempre più spesso si svolgono sul web, cercando di impattare il meno possibile sulle prestazioni della macchina e introducendo una serie di innovazioni mirate proprio alla tutela delle attività svolte online, come l'introduzione di una tastiera virtuale per evitare l'immissione di dati sensibili via tastiera fisica”.
In questo momento le soluzioni retail Panda sono disponibili solo per client Windows, ma la società non esclude una prossima disponibilità anche per altre piattaforme. Nessuna anticipazione: ”Stiamo valutando” è la risposta ufficiale.

Per quanto riguarda le strategie commerciali, Domenico Fusco, che ne è responsabile, sottolinea come stia procedendo il progetto di ingresso nelle catene retail, in collaborazione con il distributore Adl.
Nuovo è invece l'accordo di distribuzione con Cosmos, del quale Panda apprezza l'efficacia delle attività su Web.
Cosmos avrà in gestione sia i prodotti retail, sia le soluzioni di cloud security, che proporrà ai suoi primi 40 clienti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here