Il promettente mercato della virtualizzazione desktop

Secondo una ricerca firmata da Citrix, il canale sta registrando una crescita annua delle implementazioni di virtualizzazione pari al 99%.

In questo periodo di incertezza economica la virtualizzazione desktop sembra essere una delle poche tecnologie in grado di suscitare l'interesse del mercato. Questo sarebbe in gran parte dovuto alle sostanziali efficienze che è in grado di introdurre, al rapido ritorno dell'investimento e alla riduzione dei costi.
Ecco così spiegato il raddoppio, anno su anno, delle vendite di soluzioni di virtualizzazione desktop. O almeno così parrebbe stando a una ricerca commissionata da Citrix, che ha preso in esame l'opinione di Var, integratori e rivenditori It europei.

Secondo i dati emesi, ogni dodici mesi, dal 2008 a oggi, il canale avrebbe registrato una percentuale di crescita composita pari al 99%. L’ulteriore notizia incoraggiante sarebbe quella che tale trend dovrebbe durare fino al 2012. Nello specifico, in base a quanto riportato dai solution provider Citrix interpellati, due anni fa sono state 375 le aziende che hanno realizzato un passaggio completo alla virtualizzazione desktop, mentre nel 2010 le stesse sarebbero salite a quota 1.555. Le attuali previsioni per il 2011 parlano, invece, di oltre 2.800 passaggi alla virtualizzazione desktop che, per il 2012, dovrebbero superare quota 5.800.

In base a quanto sottolineato nella ricerca in oggetto, si tratta di progetti di virtualizzazione dei desktop che coinvolgono l’intera azienda e non singoli dipartimenti. Inoltre, la virtualizzazione desktop su larga scala comporterebbe l'utilizzo di diverse modalità di virtualizzazione, al fine di supportare differenti tipologie di utenti nella maniera più appropriata. In questi casi, è il parere di Citrix, i solution provider ricoprirebbero un ruolo cruciale in termini di consulenza.

Inoltre, secondo i rivenditori europei, la richiesta di virtualizzazione desktop verrebbe attualmente stimolata dal basso Total cost of ownership, possibile grazie al controllo centralizzato dell'intero parco pc aziendale. In particolare, i principali vantaggi ricercati dalle aziende riguarderebbero la velocità di deployment dei desktop, la maggior facilità di migrazione e il supporto di nuove modalità di lavoro come telelavoro, lavoro da casa o lavoro mobile.

Secondo le stime di Citrix, i risparmi complessivi dovuti all'implementazione della virtualizzazione si aggirerebbero intorno al 20%, con una previsione di incremento fino al 35% entro il 2014. Un tale livello di risparmio significa che i solution provider dovrebbero essere in grado di registrare un ritorno dell'investimento della maggior parte dei propri deployment di virtualizzazione desktop entro soli 12-18 mesi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here